Home > Attualità > Comunicati Stampa > In tempo di crisi, l’esempio positivo della Edil Vesuvio

Romano: "E’ ancora possibile investire in Campania"

In tempo di crisi, l’esempio positivo della Edil Vesuvio

martedì 7 ottobre 2008, di Comunicato Stampa


SOMMA VESUVIANA - "Questa Regione è molto importante per lo sviluppo dell’intero Paese e senza una Campania forte non è possibile avere un Sud forte. Senza un Sud forte non è possibile avere un’Italia forte". Lo dichiara Vincenzo Romano imprenditore edile e fondatore oltre che amministratore unico della Edil Vesuvio Costruzioni Srl, oggi tra le imprese campane più importanti soprattutto nel settore dell’edilizia. "Credo che molto sia stato fatto in questi anni e che molto altro ancora debba essere fatto. Certo siamo in un contesto complesso e difficile ma è possibile investire in Campania - ha proseguito Romano - e credere in questa regione dalle potenzialità immense. Agli imprenditori del Nord dico: "è possibile credere nelle capacità di questo territorio". Dobbiamo puntare sul Sud, sulla Campania e fortemente anche sull’Italia. Il nostro Paese ha enormi potenzialità sociali, culturali e professionali. Dunque possiamo farcela ma soprattutto dobbiamo farcela. L’imprenditore deve avere il coraggio di investire ed anche di sognare. Non serve a nulla e a nessuno piangerci addosso e soprattutto riempirci di fango. Questo lo dico agli italiani ed in particolare ai campani. Andiamo avanti con ottimismo ". Anche l’edilizia ha una sfida importante : “concepire le città in relazione alle esigenze della comunità ed in particolare dei bambini e degli anziani. Per questo - ha ancora proseguito Romano - credo che sia necessario avere case a misura di famiglia e soprattutto spazi. Questa è la sfida per l’edilizia moderna ”. Romano ricorda i 26 anni dalla nascita della Edil Vesuvio Costruzioni Srl, da lui fondata esattamente nel 1982. Nel corso di questi anni la società si è affermata come una delle imprese edili maggiormente accreditate sul territorio per la realizzazione ed il recupero d’insediamenti residenziali, fornendo la gestione coordinata dell’intero processo edilizio. " Oggi siamo dinanzi ad una grande sfida - ha continuato Romano - e forse l’edilizia è dinanzi ad una grande sfida: quella del rapporto con il territorio. Un’edilizia che possa guardare sempre più alle esigenze dei bambini, degli anziani, delle famiglie, dell’intera comunità. Il mio pensiero corre all’abbattimento delle barriere architettoniche con spazi accessibili a tutti ed in particolare ai disabili . Con una nuova concezione degli spazi sarà possibile umanizzare le nostre città". Altro aspetto "essenziale - ha affermato l’imprenditore - è quello dell’impatto ambientale. E’ necessario valorizzare il contesto territoriale nel quale si interviene rispettando l’ambiente e curando il decoro urbano". E poi il rapporto con le giovani coppie "anche questo essenziale ai fini dello sviluppo economico. A tale riguardo nel corso di questi anni - ha affermato Romano - abbiamo promosso iniziative di ricerca per realizzare ed offrire complessi immobiliari da consegnarsi ultimati e finiti con la formula "chiavi in mano". Dunque 26 anni di impresa, di sogni, di progetti. "Nell’arco di questo tempo - ha concluso Vincenzo Romano - abbiamo formato una squadra in grado di guardare oltre. Una squadra la cui forza è giovane. E sono i fatti ad affermare e confermare tutto ciò. Una squadra che dopo tanti anni di lavoro è riuscita a "costruire" ed a definire un’identità seria , vincente. E’ garanzia per il territorio perchè il futuro è veramente giovane".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.