Home > Cronaca > Brusciano, la raccolta differenziata sale al 46%. Il paese come simbolo di (...)

Brusciano, la raccolta differenziata sale al 46%. Il paese come simbolo di civiltà

sabato 18 ottobre 2008, di Gabriella Castiello


BRUSCIANO - A pochi mesi dall’insediamento della giunta Romano la raccolta differenziata è passata da una percentuale del 14% ad una percentuale del 46 %. Questo record ha collocato il paese al 17° posto tra i 92 comuni della provincia di Napoli per livello di differenziazione dei rifiuti solidi urbani (fonte: Sistema Informativo Rifiuti (SIR) della provincia di Napoli, http://www.provincia.napoli.it/).

Come ha dichiarato il Sindaco “L’amministrazione comunale, ed in primis l’Assessorato all’Igiene e Sanità, attraverso una costante interazione con la cittadinanza, ha promosso e sostenuto una capillare campagna di sensibilizzazione sul tema dell’inquinamento ambientale e dei rifiuti. In particolare, sulla base delle risorse finanziarie disponibili, ci siamo adoperati al fine di trovare, in ambito locale, soluzioni efficaci alla problematica degli RSU. Naturalmente non posso non sottolineare l’esempio di civiltà offerto dai bruscianesi”.
Nelle parole del vice sindaco ed assessore all’igiene e sanità, Vincenzo Cerciello, “la soddisfazione per l’importante risultato raggiunto, costruito giorno dopo giorno sulle fondamenta del senso civico dei cittadini bruscianesi, ai quali va il nostro più sincero ringraziamento, e che si completa nell’impegno a miglioralo ulteriormente”. All’orizzonte, infatti, ha continuato il vice sindaco “c’è la concreta possibilità di vedere realizzata nel prossimo anno un’isola ecologica per la raccolta di carta, vetro, plastica ed ingombranti. Un passo fondamentale nell’ottica di un riciclaggio più efficace dei materiali e di un’auspicabile riduzione della tassa sui rifiuti (TARSU). Tutto ciò, se avverrà, grazie ai fondi messi a disposizione dalla Provincia di Napoli ed all’impegno concreto dell’Assessore all’Ambiente Giuliana Di Fiore, sempre sensibile alle esigenze ed alle problematiche delle realtà locali”.
L’assessore provinciale Di Fiore ha dichiarato che “Brusciano può essere un esempio di virtuosa sinergia tra amministrazione e cittadinanza” ed ha aggiunto che “quando gli amministratori locali credono realmente nella raccolta differenziata, allora anche la cittadinanza è pronta a seguirli”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.