Home > Attualità > Comunicati Stampa > A Brusciano un convegno sull’alimentazione

A Brusciano un convegno sull’alimentazione

sabato 25 ottobre 2008, di Comunicato Stampa


BRUSCIANO. Il Comune, guidato dal Sindaco Dott. Angelo Antonio Romano, ha promosso con l’Assessorato all’Igiene e Sanità un convegno sulla tematica dell’alimentazione umana correlata al rischio cancro nei paesi occidentali e sulla scarsità alimentare, fame e miseria nei Paesi poveri. Nella sua introduzione il Vicesindaco ed Assessore all’Igiene e Sanità, dott. Vincenzo Cerciello, nel ringraziare i Dirigenti scolastici i docenti ed i ragazzi ha dichiarato che “è proprio dalle scuole che bisogna iniziare una corretta educazione alimentare” ed ha sottolineato tra l’altro che “proprio in Campania, secondo i dati di uno studio del Servizio Sanitario Nazionale sull’eccesso di peso dei ragazzi delle scuole elementari, si registra il massimo tasso di obesità. L’Amministrazione -ha concluso il Vicesindaco Cerciello - è fortemente impegnata per una sempre maggiore sensibilizzazione della Cittadinanza sulle tematiche della Prevenzione Primaria”
Il Dott. Vincenzo Tridente, Dirigente Sanitario dell’Istituto Tumori “Pascale” di Napoli ha svolto la relazione sul tema “Alimentazione e Cancro” ed ha citato “l’impegno della Lega Italiana Lotta ai Tumori sul prioritario fronte della prevenzione. Oggi -ha sottolineato il dottor Tridente- i giovani non riescono a seguire i buoni consigli perché martellati dalla pubblicità e dalla televisione. Per noi è doveroso diffondere la conoscenza ed ampliare la schiera delle persone che possono lavorare all’educazione di una generazione più sana”. Un contributo è giunto dal Dott. Domenico Guarnaccia, Dirigente Medico dell’Azienda “Cotugno” di Napoli che ha invitato ad un passaparola: “buona alimentazione è buona salute. La sindrome metabolica è la patologia della popolazione occidentale industrializzata che ha abbandonato la buona cucina tradizionale. Occorre resistere alla presenza invasiva dei fast food e ritornare alla corretta dieta alimentare”. Antonio Castaldo, responsabile dell’Ufficio Stampa comunale ha ricordato le carenze alimentari dei Paesi poveri del mondo e “l’impegno dell’ONU, della FAO e del Ministero Affari Esteri a svolgere ogni anno la ‘Giornata Mondiale dell’Alimentazione’”. “Anche il Comune di Brusciano, cogliendo l’invito della Prefettura di Napoli, non fa mancare il supporto solidaristico con l’iniziativa locale. Ricordiamoci -ha concluso Castaldo- che ogni giorno un miliardo di persone provano a sopravvivere, con un solo dollaro e sono 2,7 miliardi quelli che lo fanno con appena due dollari. Sono invece oltre 800 milioni gli abitanti della terra a patire letteralmente la fame. L’ONU confida di raggiungere nel 2015 l’obiettivo del dimezzamento degli affamati e della miseria nel mondo, grazie alla generosità dei Paesi ricchi e delle popolazioni più fortunate e sensibili ala loro invocazione di aiuto”. Hanno partecipato al convegno varie associazioni fra cui la Pro Loco di Brusciano, AEOP Regione Campania, Federcasalinghe DonnEuropee, Tranchese Cycling, Caritas, medici ed operatori del Terzo Settore, dirigenti, docenti e studenti delle scuole di Brusciano.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.