Home > Attualità > Comunicati Stampa > Rischio frane, Sarubbi (Pd): "Ischia è ancora in pericolo"

Il parlamentare ha presentato un’interrogazione al Presidente del Consiglio

Rischio frane, Sarubbi (Pd): "Ischia è ancora in pericolo"

venerdì 7 novembre 2008, di Comunicato Stampa


ISCHIA - "Due anni e sei mesi fa, il 30 aprile 2006, una serie di frane sul versante settentrionale del monte Vezzi, nel comune di Ischia, causarono la morte di 4 persone e lo sfollamento di centinaia di abitanti dell’isola. Il Governo dichiarò immediatamente lo Stato d’emergenza, prorogato il 4 luglio di quest’anno, ma fino ad ora poco o nulla è stato fatto per mettere in sicurezza quelle zone che continuano ad essere fortemente a rischio per chi vi risiede".
È quanto dichiara in una nota Andrea Sarubbi, deputato del Pd eletto in
Campania, che su questa situazione ha presentato oggi un’interrogazione parlamentare al Presidente del Consiglio. "C’è un’urgenza estrema di sbloccare i fondi che sono stati più volte promessi; stiamo andando incontro ad una stagione invernale ad alto rischio dal punto di vista meteorologico. Di fronte alle tragedie - conclude Sarubbi - le autorità sono solite nascondere le proprie responsabilità dietro all’imprevisto; questa scusa, se accadesse un
nuovo disastro ad Ischia, non sarebbe più disponibile: le colpe diverrebbero chiare, gravi ed imperdonabili."

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.