Home > Attualità > Comunicati Stampa > Giornata di solidarietà, sedie a rotelle donate all’ospedale di (...)

Giornata di solidarietà, sedie a rotelle donate all’ospedale di Nola

venerdì 14 novembre 2008, di Comunicato Stampa


NOLA – Dal giugno nolano al 15 novembre. Da San Paolino a San Felice, il filo della solidarietà porta conforto ai piccoli malati dell’ospedale di Nola. Si è tenuta stamattina, venerdì 14 novembre 2008, la consegna, presso il reparto di Pediatria dell’Ospedale di Nola Santa Maria della Pietà, di quattro sedie a rotelle. E’ questo il primo risultato della “Giornata della Carità di San Paolino” organizzato dal Comune di Nola e dalla Curia Nolana, partito il 22 giugno scorso e che ha portato a raccogliere, nelle parrocchie nolane, 1300 euro che sono serviti a pagare circa la metà del valore delle quattro sedie ergonomiche, opportunamente realizzate per servire i piccoli degenti del nosocomio nolano e per metà regalate dall’Ortopedia Meridionale, del dottor Salvio Zungri, non nuova ad iniziative benefiche. Alla cerimonia di consegna, hanno partecipato il sindaco Felice Napolitano, il direttore sanitario Mauro Muto, don Mimmo, don Alfredo e don Enrico, in rappresentanza della Curia Nolana. “San Paolino era un vescovo di Carità – hanno detto i parroci – e il compito dei nolani e di tutti gli uomini di fede è di rinnovare il suo spirito con azioni benfiche a favore dei più sfortunati”. “Siamo veramente commossi per il gesto fatto dalla comunità nolana – ha detto Mauro Muto – in periodi difficili, come quello che stiamo affrontando, ogni dono è gradito, soprattutto quando serve a migliorare la degenza dei nostri pazienti”. “Aiutare chi soffre è un imperativo cattolico – ha detto il sindaco Felice Napolitano – e i bambini che soffrono sono la cosa più straziante che si possa vedere, per questo abbiamo scelto di intevenire su questo reparto, cercando di donare un po’ di sollievo a qualche piccolo paziente”.

Con la processione del busto argenteo di San Felice (venerdì 14 novembre ore 18,30 piazza Duomo), Nola incomincia i festeggiamenti per il proprio Santo. Accompagnata dalla banda musicale “Città di Nola” la processione attraverserà la città, per fare ritorno in cattedrale entro le 21, ora in cui inizierà la veglia nella cripta dove riposano le spoglie del Santo. Accanto alla celebrazione religiosa, al Nola Expò, presso lo stand della Pro Loco di Nola, si terrà la “Sagra del tutero e dell’ombrello”. Come è tradizione nei giorni dedicati al Santo Patrono i cittadini maschi nolani devono donare alle proprie donne un torrone (tutero) e un ombrello. Simboli di amore e protezione. Domani, invece, giorno di San Felice, la giornata si aprirà con la prima “Messa del Miracolo” alle ore 7 (le celebrazioni religiose in cattedrale avranno questa cadenza oraria: 7-8-9-10-11,30-16,30-17,30-20,30), mentre alle 10,30 ci sarà la sfilata della banda musicale di Nola che alle 17,30 si esibirà nella cassa armonica allestita in piazza Duomo, con un vero e proprio concerto bandistico. Alle 19 in cattedrale ci sarà la Santa Messa officiata da S.E. Mons. Beniamino Depalma, arcivescovo e vescovo di Nola, il quale terrà il pontificale per l’inizio della visita pastorale. Alle 19,30, invece, presso l’aula consiliare del Palazzo di Città, si terrà la VI edizione del Premio Felix città di Nola. Il riconoscimento organizzato dall’associazione socio-culturale “Gli Innamorati della Festa”, viene assegnato a quanti abbiano, con il proprio talento e le proprie qualità, dato lustro alla città di Nola ed al suo territorio. Per questa edizione, che vedrà l’esposizione della coppa del mondo di calcio nei locali del Comune, il riconoscimento andrà all’associazione italiana arbitri, sezione di Nola ed al Maestro Vittorio Avella.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.