Home > Attualità > Comunicati Stampa > Brusciano. Si è svolta con successo la III edizione della Festa (...)

Brusciano. Si è svolta con successo la III edizione della Festa Sociale

giovedì 20 novembre 2008, di Comunicato Stampa


BRUSCIANO. Sabato scorso presso la Sala Convegni della Chiesa S. Maria delle Grazie con parroco Don Michele Lombardi, l’Associazione “Lilly e il Vagabondo” ha svolto con successo la terza edizione della Festa Sociale con Serata di Beneficenza a favore della diffusione della cultura animalista e per sostenere le numerose opere di volontariato dispiegate sul territorio locale.
La presidente, Maria Rosaria Nocerino, la coordinatrice, Carla Mauro, e la platea dei soci hanno animato la serata del 15 novembre scorso con la proiezione di immagini documentarie delle attività associative e la lettura, a cura dell’associata Roberta Fusco, dei principi ispiratori e degli interventi svolti a Brusciano, soprattutto per la cura ed il recupero dei cani abbandonati.
E’ stato presentato anche il caso della cagnetta meticcia “Alma” che ha partorito 12 cuccioli di cui tre morti e nove portati avanti dai soci ed in seguito sono stati fatti adottare. Successivamente la cagnetta “Alma” è stata sterilizzata, tenuta in pensione per tutto il periodo di degenza post operatoria e rimessa sul proprio territorio di appartenenza.
La Presidente Nocerino ha dichiarato: “In primis, il nostro ringraziamento va al Sindaco Angelo Antonio Romano ed all’Amministrazione Comunale per la sensibilità ed il sostegno morale assicurati fino ad oggi alle nostre iniziative. Inoltre esprimo la nostra soddisfazione per la grande partecipazione riscontrata nella Serata di Beneficenza e per i fondi raccolti che avranno come unica ed esclusiva destinazione a favore dei randagi sul territorio di Brusciano”.
Ad apertura dell’iniziativa è stato letto un saluto inviato dal Presidente del Consiglio, Antonio Di Palma, il quale ha apprezzato le attività associative di “Lilli e il Vagabondo” e la concreta presenza “sul territorio, nella lotta contro l’abbandono degli animali e contro il randagismo, consapevole che bisogna partire dall’informazione e sensibilizzazione delle persone per addivenire a risultati quanto meno accettabili”. Il Vicesindaco ed Assessore all’Igiene e Sanità, Dott. Vincenzo Cerciello, nell’apprezzare la bella iniziativa, ha ricordato come “la difesa e la tutela dei diritti degli animali sia stata enunciata nella Dichiarazione Universale dei Diritti degli animali, proclamata a Parigi il 15 ottobre del 1978 presso la sede dell’Unesco, e da noi ricordata con un pubblico manifesto nei mesi scorsi. Una dichiarazione -ha proseguito il Vicesindaco Cerciello - che guarda all’animale non dal punto di vista di un mero oggetto di possesso da parte dell’uomo e quindi attribuendogli un ruolo ad esso subordinato, ma al contrario come soggetto portatore di valori vitali e quindi di diritti da tutelare. Voglio infine ricordare - ha concluso Cerciello - le parole dell’apostolo della non violenza del padre spirituale della nazione indiana, Gandhi, secondo il quale ‘la civiltà di un popolo si misura dal rispetto che esso ha per gli animali’. Un’affermazione forte che deve portarci a riflettere profondamente sul nostro ruolo, su quanto le nostre scelte di oggi influiranno sull’ecosistema e sul futuro del generazioni che verranno”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.