Home > Attualità > Comunicati Stampa > Pollena, consiglio comunale per «salvare» l’ospedale Apicella

Pollena, consiglio comunale per «salvare» l’ospedale Apicella

venerdì 21 novembre 2008, di Comunicato Stampa


POLLENA TROCCHIA - L’ Ospedale «Cav. Raffaele Apicella» di Pollena Trocchia rischia la chiusura per la decisione della Giunta Regionale della Campania, che ha varato il Piano Ospedaliero ora al vaglio del Consiglio Regionale, di accorparlo ad una struttura sanitaria, l’Ospedale di Pomigliano d’Arco, esistente, al momento, solo sulla carta. Della questione, che ha scatenato preoccupazioni e polemiche tra i sindaci ed i cittadini del territorio, si discuterà in un consiglio comunale convocato in seduta straordinaria dal sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, per le ore 10 di domani, sabato 22 novembre, nell’aula consiliare del municipio. Il sindaco sottoporrà all’attenzione dell’assemblea un ordine del giorno finalizzato a scongiurare l’ipotesi di una dismissione del presidio sanitario. «L’Ospedale Apicella serve ad oggi un bacino di oltre 600 mila utenti e, in un’ottica di razionalizzazione, la stessa che il Piano varato dalla Giunta Regionale intenderebbe perseguire – dice Pinto - ci appare più logico puntare alla riqualificazione del presidio sanitario, tanto più che sul territorio di Pollena Trocchia, in località Rione Micillo, insiste una struttura acquistata anni or sono dall’Asl Na 4, attualmente in stato di degrado e che, la stessa, potrebbe essere riconvertita, integrando l’offerta sanitaria, affiancando il presidio ospedaliero e divenendo un polo d’eccellenza». Intanto, sull’ormai imperante social network Facebook, il consigliere Pasquale Fiorillo ha costituito il gruppo «Salviamo l’Ospedale Apicella» che conta, al momento, 76 iscritti tra i quali compaiono, il già presidente delle Acli, Pasquale Orlando, il segretario Anci Campania, Pasquale Granata, don Peppino Merola e il sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo.
«E’ nostra ferma intenzione – continua il sindaco Pinto - mettere in campo ogni azione volta a scongiurare l’eventuale ipotesi di dismissione dell’Ospedale «Cav. Raffaele Apicella», sia pure in prospettiva di un accorpamento con qualsivoglia presidio sanitario, peraltro ad oggi ancora inesistente». Inoltre, il primo cittadino ha annunciato che inviterà la Commissione Sanità della Regione Campania a convocare una riunione della stessa sul territorio di Pollena Trocchia, ma anche il Presidente e la Giunta regionale. «Affinchè – prosegue il sindaco Pinto - possano rendersi conto dell’assoluta necessità di una riqualificazione che meglio interpreterebbe i fini di razionalizzazione della spesa sottesi nelle intenzioni del nuovo Piano Ospedaliero».

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.