Home > Cronaca > Tempesta su Somma, due alberi si abbattono sulla strada

Tempesta su Somma, due alberi si abbattono sulla strada

martedì 25 novembre 2008


Somma Vesuviana. Il maltempo che nella serata di ieri si è abbattutto su Somma Vesuviana, così come su gran parte del centro sud dell’Italia, ha fatto registrare diversi disagi in più punti della cittadina ai piedi del Monte Somma.
Due in particolare i casi da segnalare in cui, fortunatamente, si contano solo danni a cose materiali. Il primo verso le 19, quando un albero di noci è stato sradicato dal vento e si è abbattuto sulla carreggiata nei pressi di via S.Aloia. Fortunatamente in quel momento nessun autoveicolo transitava da quelle parti.
Il secondo invece è stato registrato poco dopo le 20 in via Spirito Santo. Un albero di mimosa, situato in un giardino privato costeggiante la strada, non ha resistito al vento e lentamente si è accasciato su se stesso.
Fortunatamente la ringhiera di protezione della proprietà privata ha rallentato la caduta. Infatti il punto esatto in cui il grosso albero ha cominciato l’inesorabile e naturale abbattimento si trova nel punto di uscita da una curva.
Cosicché gli ignari automobilisti sopraggiungendo sul luogo si sono trovati ad eseguire frenate brusche ed energiche manovre su di un manto stradale reso scivoloso dalla pioggia e dall’eccessiva usura dell’asfalto.
Fortunatamente non ci sono stati incidenti anche per l’intervento tempestivo di una volante dei locali vigili urbani i quali hanno chiuso l’intera area in modo da permettere agli addetti di rimuovere l’albero dalla carreggiata.
Intanto continua lo stato d’allerta per vigili del fuoco e protezione civile chiamati da più parti a garantire l’incolumità dei cittadini in questa notte di tempesta.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.