Home > Cronaca > Antonio Vitiello ucciso dalla camorra a Castellammare

Antonio Vitiello ucciso dalla camorra a Castellammare

giovedì 8 gennaio 2009, di Mina Spadaro


CASTELLAMMARE DI STABIA. L’ennesimo agguato di stampo camorristico a Castellammare di Stabia è accaduto lo scorso 7 gennaio 2009. Vittima il pregiudicato Antonio Vitiello, il terzo in poco più di tre mesi, troppi, al punto da spingere il vicepresidente dei Circoli della Libertà della Campania e presidente del Circolo stabiese, Antonio Sicignano, a suggerire “l’istituzione, con una legge regionale, di un fondo regionale antiracket per risarcire gli imprenditori che hanno denunciato le estorsioni e che poi hanno subito attentati al proprio patrimonio da parte della camorra – in riferimento a ciò che sta accadendo a Portici, a San Giorgio a Cremano e ad altre realtà della provincia di Napoli come Castellammare, abbiamo il quadro completo di una grave emergenza criminale che attanaglia tutto ciò che di buono c’è in questa provincia”. “Si rende necessario, quindi, –continua Sicignano- che tutta la Provincia di Napoli faccia fronte comune, al fine di adoperare tutti i mezzi necessari per arginare questa preoccupante escalation criminale. Non può, inoltre,che considerarsi meritorio continuare a discutere della istituzione di un commissariamento anticamorra, con il compito di coordinare tutti gli interventi e le iniziative relative alla lotta al crimine organizzato».

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.