Home > Cronaca > Al via l’anno scolastico con quattro istituti comprensivi

La lettera di auguri ad insegnanti e alunni dell’assessore alla pubblica istruzione

Al via l’anno scolastico con quattro istituti comprensivi

Ponte di Ferro-Starza diventa da quest’anno un istituto autonomo

mercoledì 12 settembre 2007


SANT’ANASTASIA. Suona la campanella nel primo giorno di scuola con l’augurio di proficuo lavoro dell’assessore alla pubblica istruzione. “Caro insegnante, scrive Luigi De Simone, l’augurio nasce dal profondo rispetto nei confronti di questa istituzione”. Ma le novità riguarderanno da vicino anche la vita quotidiana di molte famiglie anastasiane: il servizio mensa e il trasporto scolastico dovrebbero funzionare regolarmente già dal primo ottobre. Mentre con l’aggiunta di due classi (nel quartiere periferico di Ponte di Ferro) si porta a compimento il ridisegno delle dotazioni scolastiche. Si annunciano quindi tempi certi per garantire maggiore serenità all’avvio dell’anno scolastico.

Non è stato semplice. Quest’anno è toccato al nuovo esecutivo del sindaco Carmine Pone gestire la “rivoluzione” attuata nella scuola con l’istituzione di quattro istituti “Comprensivi” che ha comportato un notevole sforzo organizzativo. Tra eliminazione di plessi, scomposizioni e accorpamenti di classi. E nuovo assetto dei dirigenti e corpo docente. Ma tutto è filato liscio, fanno sapere dal Comune, e il nuovo anno scolastico è stato festeggiato con momenti di festa.

Intanto ecco la mappa della nuova distribuzione scolastica.

L’Istituto “D’Assisi” perde il plesso “Boschetto” a favore di quello “Portali”. Nasce, invece, un nuovo Istituto comprensivo sulle spoglie dell’ex primo circolo didattico (scuola di via Umberto I°, via Strettola, via Sodani e la media “De Rosa”). Di recente formazione anche il comprensivo Ponte di Ferro - Starza che assorbe l’ex terzo circolo didattico. Infine, l’ “Elsa Morante” che avrà in dotazione l’intero ex plesso Boschetto.

“Il lavoro di docenza, prosegue De Simone nella lettera augurale, merita particolare attenzione da parte di chi amministra perché alla scuola è affidato il compito delicato di aprire le menti alla conoscenza e ai valori di onestà e verità”.
“Caro insegnate, ha concluso l’assessore, siamo vicini ai tuoi problemi e con passione ci adopereremo per trovare insieme a te le risposte più adeguate”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.