Home > Cronaca > Castellammare, ucciso Luigi Tommasino consigliere del Pd

Lo sgomento del sindaco Vozza e del consiglio comunale

Castellammare, ucciso Luigi Tommasino consigliere del Pd

martedì 3 febbraio 2009, di La redazione


Castellammare di Stabia - Due sicari a bordo di una moto hanno ucciso Luigi Tommasino, consigliere comunale del Pd, 42 anni. L’uomo era in auto insieme al figlio tredicenne quando, poco dopo le 16, gli hanno sparato contro sette colpi. L’agguato davanti al negozio «Unieuro», in via Tavernola, l’uomo gestiva un negozio di abbigliamento mentre il fratello Gianni, medico, era stato in passato assessore all’Urbanistica nel Comune di Castellammare.
Tommasino sosteneva l’ amministrazione comunale di centrosinistra guidata dal sindaco Salvatore Vozza e ora in piena crisi. Però Tommasino era stato tra i 18 firmatari di un documento di appoggio a Vozza.
Sgomento e rabbia per la morte del consigliere comunale Luigi Tommasino, li esprimono il sindaco Salvatore Vozza, l’intero consiglio
comunale e la giunta.
In una dichiarazione congiunta affermano:
"Siamo innanzitutto vicini alla famiglia, colpita dal tremendo dolore per
la perdita di Gino. Una morte inaudita, che sconvolge tutti quanti noi. La
bestialità che è andata in scena oggi pomeriggio ci inorridisce, ma non ci
ferma. Non ferma la condanna piena ed assoluta che tutti noi,
rappresentanti dell’insieme delle forze politiche del consiglio comunale e
della comunità stabiese, facciamo della camorra e della violenza.
Davanti alla tragedia della morte di Gino Tommasino, siamo convinti della
necessità che l’intera città di Castellammare di Stabia gridi il suo no
alla camorra. In un momento di dolore così forte, esprimiamo piena fiducia nell’operato delle forze dell’ordine e della magistratura che sapranno chiarire modalità e origine di un fatto di sangue così efferato.
Castellammare può farcela. Lanciamo un appello a tutti i cittadini che
possano essersi trovati nelle vicinanze del luogo, al momento
dell’omicidio, affinchè forniscano agli inquirenti elementi utili alla
ricostruzione del fatto. La loro collaborazione potrà essere utile anche a
dimostratre che Castellammare di Stabia è una città che non ha paura. Non deve vincere la rassegnazione, ma la parte migliore della nostra comunità, fatta di tanti uomini e donne onesti e coraggiosi".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.