Home > Politica > Casagrande (Pd): "L’Amministrazione Pone nota per il continuo sperpero di (...)

Casagrande (Pd): "L’Amministrazione Pone nota per il continuo sperpero di denaro"

venerdì 13 febbraio 2009


Sant’Anastasia . Dal dirigente del Pd, Franco Casagrande riceviamo una lettera che pubblichiamo.

Era il mese di luglio 2008 quando scrissi una lettera tramite le pagine di
questo giornale, al Sindaco Pone, per capire cosa avesse fatto in questo primo anno di Amministrazione, la risposta fù molto vaga e poco esudiente. Sono passati intanto altri 8 mesi dal quel giorno e mi ritrovo nuovamente a scrivere al Sindaco per cercare di capire cosa è stato realizzato nella nostra cittadina a distanza di altri sette mesi.
Ma quello che si evindenzia in questo periodo è sotto gli occhi di tutti,ciò
che balza agli occhi è il continuo SPERPERO di denaro pubblico,organizzando spettacoli natalizi senza aver riscontrato il minimo interesse da parte della cittadinanza,ma in alcuni casi si è sfiorata l’indecenza. Sig.Sindaco,l’ennesimo capolavoro di questa amministrazione è stata la costruzione dei marciapiedi,in via Arco spesi circa 32mila euro,la gente è costretta a camminare per la strada poichè l’asfalto tende a sollevarsi,inoltro ricordo ancora le parole dell’ass. Esposito che sui marciapiedi venivano istallate delle panchine,invece non avete fatto che un piacere verso coloro che operano in quei tratti.
Sig.Sindaco non mi sempra poco che in circa venti mesi le uniche opere
pubbliche realizzate sono state oggetto di notevolissime critiche nei confronti della sua persona,e della AMMINISTRAZIONE:Piazza Marconi,e i Marciapiedi di via Arco.
Mi scuso se continuo ad evidenziare alcune cose che riguardano il nostro
paese,ma le nostre strade continuano ad essere sporche,la piazza di Madonna Dell’Arco è un ricettaio di immondizia,le PERIFERIE notevolmente abbandonate, per non parlare di due strade come via De Filippo,via Costanzo sembrano due discariche a cielo aperte,lei aveva sempre propagandato che venisserono istallate delle telecamere,ma addirittura in via Costanzo sono di nuovo spente le luci non da adesso ma da un bel pò,si vede che lei segue la politica del suo capo,QUELLA DEGLI ANNUNCI. Per quanto riguarda l’illuminazione con delibera di Consiglio Comunale n.44 del 16/06/2008 fu approvata una convenzione con la CONSIP spa per la fornitura e la manutenzione del servizio luce, questa convenzione affidata poi a due ditte co raggruppamento di imprese GEMMO con sede addirittura ad Arcugnano,e l’altra alla famosa azienda HERA (quella che si è mangiata i soldi degli anastasiani, cosi’ dicevano quelli del centrodestra in gestione Iervolino. La spesa per questa convenzione per tre anni è di 1.754.757.42euro iva compresa,oggi 3 febbraio 2009 via Romani Costanzo al buio,via Boccaccio quanto piove al buio,via Romani sempre accese,alla faccia del risparmio energetico, non vi sempra di prendere in giro la gente?
Sig.Sindaco avrei ancora molto da dire ma preferisco fermarmi qui, e
ARRIVEDERCI ALLA PROSSIMA SCADENZA DEI DUE ANNI SE LEI SARA’ ANCORA SEDUTO SU QUESTA POLTRONA.

GRAZIE

Franco Casagrande

(ex consigliere comunale, membro del direttivo del PD di Sant’Anastasia)

Messaggi

  • Sign. Casagrande, come più volte è capitato in questi mesi i nostri dibattiti in rete animano la vita politica cittadina. Dibattiti fatti nella pacatezza più assoluta, ma con un grande significato di confronto fra due persona diverse in tutto è per tutto. Andiamo al sodo: Lei, nella missiva inviata alla testata online della Provincia, sostiene che radunare i cittadini nelle piazze del paese sia uno spreco di denaro pubblico. Io, invece, credo il contrario e faccio un forte plauso all’amministrazione che cerca sempre più momenti di aggregazioni, momenti in cui finalmente si possa risvegliare l’appartenenza a questa terra, cosa oramai davvero utopica per i nostri cari concittadini. La scarsa partecipazione è frutto di una passata gestione ove l’apatia politica è stata la principale causa della disaffezione al territorio. Sul secondo punto da Lei citato mi trova d’accordo. I marciapiedi di Via Arco sono uno scempio e sicuramente andava fatto di più, molto di più. L’opera, come da Lei ricordato, è costata 32mila euro, non certo noccioline. Su questo argomento il mio modestissimo giudizio verso l’amministrazione è davvero pessimo. Sulla l’altra questione infrastrutturale, quella di Piazza Marconi, le nostre idee ritornano a contrastrasi. Io, che dell’aggregazione farei una battaglia politica, reputo l’opera un qualcosa di positivo, un punto d’incontro ove i giovani anastasiani possano trascorrere momenti di piacere in allegra compagnia. L’altra questione da Lei posta, mi riguarda da vicino. Piazza Madonna dell’Arco (autentico scempio architettonico) negli ultimi tempi è stata ripulita, Lei ricorda i tempi bui dell’emergenza rifiuti? Bhe, sign. Casagrande, faccia un resoconto. L’abbandono delle periferie è il tallone di Achille di tutte le amministrazioni. Dopo la moina della campagna elettorale vengono abbandonate e lo stato di degrado aumento considerevolmente. E’ successo quando Lei era consigliere e sta succedendo ora. Io condanno questa situazione e mi auguro che l’amministrazione Pone possa ravvedersi e cercare di ripulire le zone ancore infestate di immondizia e riqualificare tutte le zone periferiche. Purtroppo, però, caro concittadino, ancora una volta devo redarguire il comportamento poco raccomandabile di quella parte malata della cittadinanza che, senza pudore alcuno, continua a sversare sacchetti di immondizia indifferenziata rendendo la situazione ancor più grave. L’ultima questione da Lei evidenziata riguarda l’illuminazione pubblica che purtroppo non è il fiore all’occhiello di questa amministrazione. Ereditata una situazione drammatica nulla si è fatto per migliorala. Questo credo sia il grande cruccio di questa amministrazione, che non è riuscita a fare la differenza con l’amministrazione Iervolino che, onestamente parlando, è stata vergognosa.
    La saluto, facendogli un’ultima domanda: Ma perchè la sua parte non sfiduca il sindaco, facendo sì che si possa tornare alle elezioni? Ai posturi l’ardua sentenza.........

    • Caro sig.Pavone è vero siamo gli unici che hanno il coraggio di dire le cose,e insieme al sig. Sasso come la pensano.
      Sulla questione dei soldi non dico che le manifestazioni non si debbono fare,anzi bisogna migliorarle,non si possono chiamare ballerine brasiliane(DI ACERRA)e farle ballare nude fuori al SANTUARIO.
      Si etichettava l’amministrazione iervolino di continuo spreco di soldi pubblici,mentre c’erano problemi più importanti da risolvere,non penso che tutto questo si sia risolto.
      Per la sfiducia ci stiamo lavorando,ma il problema non riguarda solo il pd,ci sono anche altre forze,il mio augurio è che tutto si risolve presto,e che il paese abbia una amministrazione in grado di sviluppare il territorio,e che la gente vota non più per il piacere ricevuto ma finalmente con la testa.
      franco casagrande

    • Egregio sig. Ciro Pavone,
      volevo accordarmi con lei per quanto detto riguardo l’articolo del ex consigliere Casagrande. Premetto che mi sento una persona di sinistra (anche se nel nostro paese la situazione non è delle migliori), ma al di la degli schieramenti politici e delle note di parte, volevo rispondere al sig. Casagrande, ricordandogli che durante l’amministrazione Iervolino (quella più vergognosa nella storia anastasiana), sono riusciti a mandare il paese nel degrado più assoluto. Hanno fatto sparire la socialità da Sant’anastasia cancellando tutto quello che i paesi vicini ci invidiviano. Il sig. Casagrande dice che l’amm. Pone(con la quale non posso ritenermi in sintonia) ha stanziato 80000€ per p.zza Cattaneo e sarà una lavata di faccia?? ma sig. Casagrande mi dice l’amm. della quale ha fatto parte cosa ha fatto per quella p.zza che l’intera cittadina richiedeva il restauro? Tortora Brayda l’avete abbandonata al degrado assoluto!!Non un’€ per il rifacimento di strade che versano in stato deplorevole, mentre sperperavate denaro pubblico!!Sig. Casagrande lei come tante altre persone del PD fareste bene a non parlare e ad avere il buon senso di farvi da parte dalla politica anastasiana perchè appartenete ad uno schema politico vecchio! cioè quelle delle mere spartenze di potere che lei ed i suoi compari avete fatto in 10 anni gettando Sant’Anastasia nel fango!E non vado oltre perchè dovrei ricordarle il progetto cimitero, la sorgente olivella che avete lasciato franare, p.zza Mad.dell’arco(scempio) e tante altre cose ma non ne vale la pena.
      Saluti

    • Egregio sig Casangrande lei con quale diritto si rivolge al Sindaco Pone e al presidente del consiglio Berlusconi con una fraseologia da truppa!!!
      QUI IN ITALIA FINCHé CI SONO ELEZIONI DEMOCRATICHE COLORO CHE SONO STATI ELETTI A MAGGIORANZA DAL PAESE NON SONO CAPI E COLORO I QUALI SI IMPEGNANO OGNI GIORNO COME LEI HA FATTO IN PASSATO IN POLITICA NON RISPONDONO A NESSUN CAPO O CAPETTO, ALTRIMENTI E’ LECITO PENSARE CHE ANCHE LEI RISPONDA AD ALTRI CAPI....PER CUI SE COSI FOSSE STIA ALMENO ZITTO...ZITTO, E NON OFFENDA CHI HA LIBERAMENTE SCELTO IN COSCIENZA DI VOTARE PER IL SIGNOR BERLUSCONI

    • DAI CASAGRANDE CONTINUA COSI’ TIENICI SEMPRE AGGIORNARO,DOVEVA ESSERE TUTTO TRASPARENTE INVECE NASCONDONO LE COSE .
      DAI CASAGRANDE

    • Egr.autonomisti il sig.casagrande alla fine della lettera si qualifica ,e poi viviamo in democrazia dove tutti possono parlare e esprimere il proprio pensiero grazie alla Costituzione.
      Quella che a tutti voi vi va stretta compreso il vostro presidente.

      VIVA LA COSTITUZIONE ITALIANA SIETENE FIERI DI AVERLA

    • cari signori cosa c’entra la costituzione, bò, e poi basta con questi testi sacri, le costituzioni sono fatte dagli uomini, e dagli uomini possono essere modificate, quando la sinistra lo ha fatto con un solo voto di maggioranza (titolo v) non mi ricordo che qualcuno si sia strappato le vesti....in ogni caso siamo tutti figli della costituzione dei nostri padri, per cui cosa c’entra la costituzione proprio non si capisce....il sig. Casagrande a cui noi ci rivolgiamo e non a lei lo invitavamo solo a non utilizzare un linguaggio da truppa. TUTTO QUI

    • CARO SIG. CASAGRANDE MA COSA E SUCCESSO IN SARDEGNA???????? E IL VOSTRO CARO SEGRETARIO VELTRONI???????? VISTO COSA SUCCEDE QUANDO INVECE DI PENSARE AL BENE DELLA POPOLAZIONE COLLABORANDO CON CHI STA AL GOVERNO, SI PENSA AD INTRAPRENDERE BATTAGLIE PERSONALI CONTRO CHI HA AVUTO LA MAGGIORANZA DAL POPOLO PER GOVERNARE....

    • Egr.Sigg
      trovo ridicolo l’atteggiamento nei confronti di casagrande, perchè a il coraggio di dire in piena libertà democratica di quella che pensa, non sarete voi a chiudere la sua bocca, se questo atteggiamento lo ritenete corretto alla faccia della democrazia, vi nascondete dietro vostro zio silvio,
      Egr Casagrande, non sapevo che lei e un dirigente del partito democratico di sant’anastasia,ma se e così fosse mi permetta di dire che allora il suo partito e assente sulle questione che le dice su questo giornale, e più grave se il segretario non dice nulla sulla politica di questa amministrazione,lo sempre ammirato per il suo coraggio anche se non appartengo al centrosinistra, il suo partito e assente sei solo lei ,la sua iniziativa e apprezzato dal partito? vede casagrande questi sigg si divertano ma non interessano quello che lei dice aloro piace zio silvio e basta! Saluti Sasso

    • Egr sig Sasso nei confronti della libertà di parola di Casagrande noi non abbiamo nulla da dire....e ci mancherebbe pure.....ma il sig. Sasso non puo apostrofare nessuno con appellativi da truppa....il capo il capetto e il loro capo...noi non abbiamo capi siamo in politica come l’ex consilgliere con passione e determinazione per cui chiediamo solo all’ ex consigliere solo rispetto....qui nessuno vuole tappare la bocca a nessuno............PER QUESTO CI BASTANO GIA’ LE CONSULTAZIONI DEMOCRATICHE ELETTORALI IN CUI IL POPOLO VI STA LETTERALMENTE SPAZZAMDO VIA.......sic!!!!!!

    • Egr.Sig.Sasso come sempre molto gentile verso la mia persona,la ringrazio infinitamente.
      Non sono un medico,non sono un avvoccato,non sono un ingegniere,ma semplicemente un pensionato amico del popolo anastasiano.
      Nessuno dico nessuno mi toglierà mai la libertà di parole,esternerò sempre quello che penso nel pieno della libertà che i nostri padri hanno conquistato.
      Caro sig. Sasso il problema è quanto uno esterna la verità tutti cercano di deviarla.
      Sono un dirigente del PD di Sant’Anastasia ma questo non mi pregiuduca di esternare le mie idee anche nel direttivo,tutto si può dire di me ma mai che la mia politica non sia per il bene di Sant’Anastasia,anche quando facevo il consigliere comunale erono echitettato come una scheggia pazza,perchè molte volte andavo contro l’amministrazione,contiunuerò ad essere me stesso a difese dei cittadini.

      la saluto cordialmente
      franco casagrande
      mi contatti e-mail casagrande.f12@libero.it

    • Egr Sigg,
      non riesco a capirvi,autonomisti di che cosa...non vi pare che vi nascondiate, chi propone chi discute alla luce del sole senza nascondersi con sigle che neppure i bambini di scuola media capiscono,siate leciti di affermare che siete di un partito e portate le vostre idee, voglio ricordarvi che solo il nord italia vi ha tolto le ricchezze del nostro sud altro che garibaldini....difendete questa gente, e siete autonomisti del regno delle due sicilia,forse la storia non la conoscete bene, ma i piamontesi si nascondevano sotto una camicia rossa.
      ma veniamo alla missiva precedente, vedete non appartengo ne alla vostra schiera ne quella del sig CASAGRANDE,appartengo al partito che con democrazia sta in parlamento con signorilità,apprezzo le verita’ anche quella di Casagrande, le bugie fanno male all salute,ve dico con simpatia il tifo lo si fà allo stadio. le cose concrete si fanno nei comuni e nel parlamento, di che cosa volete parlare,il grande capo elogiato che voi continuamente, dice, dice, dice, ma quali risultati avete visto, scommetto l’immondizia di napoli ,ma non vedete il vostro paese pieno di immondizia, la solita barzelletta,in casa mia e pulito ma appena metto il piede fuori siamo pieni di immondizia ,fatevi il giro per il paese e vi rendete conto....nelle precedente missive ho sempre ribatito che gli avv.ing. e medici anno governato per oltre trentanni dei due schiaramenti, datemi una risposta , persone che voi continuate a difendere,legittimo in democrazia ma non potete negare che il Casagrande pur di far sapere le faccende anastasiane lo si critica solo perche nella passata amministarzione a fatto il consigliere comunale ma non per trentanni?....fate voi. Vi saluto con garbo Sasso

    • Caro Sig. Casagrande, noi non vogliamo tappare la bocca a nessuno, ne tantomeno a lei, e poi in base a che titolo dovremmo impedirle di parlare??
      sinceramente si sta montando una polemica pretestuosa e inutile.Vi prego lasciate stare la costituzione che proprio non c’entra nulla....noi sommessamente le rimproviamo di utilizzare un linguaggio "da TRUPPA" ....CAPI CAPETTI GENERLMAGGIORI .....che lei non puo pronunciare nei confronti di chi in politica ci sta con passione, immaginiamo anche lei, se no quello che vale per noi vale anche per lei:........ognuno risponde al suo CAPETTO o CAPO......

    • Egregio sig. SASSO le ripetiamo chi siamo e spero che questa volta lei si soffermi almeno a leggere, in quanto sembra che noi non siamo stati chiari: AUTONOMISTI DEL REGNO DELLE DUE SICILIE; siamo un movimento culturale che nasce nei primi anni 70 a napoli in ambienti legati al cattolicesimo tradizionalista e che certo non ha( per il momento) velleità politiche. ECCO CHI SIAMO.
      Quanto ai garibaldini sinceramente non ci appartengono e non ci emozioniamo nemmeno a sentire l’inno di mameli, quindi sig. SASSo non comprendiamo la sua ironia. NOI siamo antitaliani nel senso storico. SIAMO antiborghesi e antimassoni; le voglio ricordare che mentre il massone garibaldi e i suoi referenti piemontesi attaccavano nella famosa breccia di porta pia lo stato pontificio, noi eravamo e stiamo con i discendenti storico culturali del CARDINALE FABBRIZIO RUFFO; quindi sig. SASSO stia tranquillo, noi siamo antiborghesi e suddisti fieri e soprattutto antitaliani, consci che l’unità di Italia è stata solo una colonizzazione voluta dai SAVOIA e dai Massoni azionisti, quuindi Sig. SASSO la smetta di fare facili ironie. Il nostro è un movimento culturale che ha radici lontane e noi nulla abbiamo a che spartire con una nazione quale è L’Italia che semplicemete non riconosciamo nè culturalmente nè storicamente.
      Poi è chiaro come tutti dobbiamo andare a votare essendo cittadini di questo stato (fra poco vi ritroverete anche con cittadini italiani che vogliono la shairia e quel giorno sarà da ridere, quando vi accorgerete che la vostra democrazia nulla potrà contro gli islamo-fascisti)per cui quando andiamo a votare facciamo le nostre scelte.....TUTTO QUA egregio sig. SASSO

  • Esimio sign. Sasso, volevo esortarLa ad evitare queste stupide contrapposizioni di basso livello politico. In questa sede nessuno si è permesso di privare la libertà ad alcun individuo e di conseguenza credo che Le sue affermazioni siano esagerate. Appartenere a scuole poitiche diverse non è un orrore, anzi è proprio il bello della democrazia. Lasciamo stare Berlusconi, lasciamo perdere Veltroni, insomma, caro concittadino, badiamo al sodo: Le questioni poste dal sign. Casagrande sono del tutto leggittime ma allo tempo stesso opinabili. Inoltre, non accetto assolutamente che un esponente del governo più disastroso della storia del nostro paese, possa ergersi a vate del saper amministrare, facendo la morale agli attuali amministratori. Quindi cari signori intervenuti in questo forum, tutti prima di parlare dovremmo farci un esame di coscienza. Un cordiale saluto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.