Home > Attualità > Comunicati Stampa > Castellammare:positiva la riunione del Comitato per l’Ordine pubblico e la (...)

Castellammare:positiva la riunione del Comitato per l’Ordine pubblico e la Sicurezza

venerdì 13 febbraio 2009, di Comunicato Stampa


CASTELLAMMARE DI STABIA. All’incontro del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza svoltosi ieri, 12 febbraio, in Prefettura, su convocazione del Prefetto di Napoli, hanno partecipato il sindaco Salvatore Vozza, l’assessore alla Legalità Raffaele Iezza e i vertici provinciali delle forze dell’ordine. "E’ stato un incontro positivo- sottolinea il sindaco Salvatore Vozza- Abbiamo espresso il grande apprezzamento dell’Amministrazione Comunale per il lavoro delle forze dell’ordine e della Prefettura che sono molto vicine alla nostra città. Il piano di controllo del territorio, già attivo da tempo come in altri comuni del napoletano, sta continuando in modo serrato. E’ stato ribadito il lavoro che Prefettura e Comune hanno messo in campo in tema di trasparenza amministrativa, in particolar modo sugli appalti". "Abbiamo confermato- sottolinea il primo cittadino- la disponibilità a tutte le verifiche sull’attività amministrativa, che si riterranno necessarie. Ringrazio il Prefetto Pansa per la disponibilità che ha dato su una mia richiesta: incontrare nei prossimi giorni anche tutti i capigruppo consiliari di Castellammare". Il sindaco di Castellammare di Stabia, d’accordo con le organizzazioni sindacali provinciali, ha scritto al presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, per proporre un Comitato per lo Sviluppo in cui coinvolgere i capigruppo consiliari e rilanciare la collaborazione tra Regione e Comune per lo sviluppo economico e sociale. "
In allegato la lettera di Vozza a Bassolino.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.