Home > Attualità > Nola, nessuna certezza sulle date della festa dei Gigli

Nola, nessuna certezza sulle date della festa dei Gigli

A chiedere certezze è l’associazione culturale Meridies che mette sul tavolo anche a questione Unesco

martedì 17 febbraio 2009


Nola. Non c’è ancora assoluta certezza sulla data esatta in cui si svolgerà la tradizionale festa dei Gigli a Nola. L’evento infatti, che richiama nella città paolina migliaia di turisti, potrebbe slittare per la concomitanza con le elezioni amministrative che si terranno il 7 Giugno, data per il primo turno, e il 21, per l’eventuale ballottaggio. Quest’ultima data, che cade di domenica, in effetti si accavallerebbe con la processione dei cosiddetti “Gigli spogliati”, anticamera della sfilata vera e propria dei Gigli. Ed in nome dell’ordine pubblico dunque le due manifestazioni potrebbero essere rinviate di una settimana. A spiegare lo stato delle cose e a chiedere certezza alle istituzioni sulle date di svolgimento dell’evento, un vero e proprio must di religiosità e mondanità, l’associazione turistico-culturale Merides. Quest’ultima, fondata nel 1997 da alcuni giovani e diventata negli anni uno dei capisaldi della promozione turistica e culturale dell’intero comprensorio nolano, si è rivolta direttamente all’Ente Festa dei Gigli. “Meridies, con la comunicazione inviata all’Ente Festa dei Gigli – ha sottolineato Giovanna Coppedo, responsabile del Settore Demoetnoantropologico della stessa associazione- intende porre in evidenza un problema di non poco conto che è dato dall’incertezza della data della prossima edizione della Festa dei Gigli. Tale incertezza è sentita, in modo particolarmente negativo, da parte dei tour operator e dei tanti turisti e visitatori che hanno difficoltà a programmare un viaggio a Nola, non sapendo precisamente quale data proporre. Tale nostra richiesta vuol essere uno stimolo o a confermare ufficialmente la data attuale, che dovrebbe essere il 28 di giugno, facendo le dovute verifiche con gli organi competenti, oppure proporre e decidere immediatamente un’altra data, perché è assolutamente necessaria una maggiore certezza”. Alla Coppedo, supportata nell’occasione dagli stessi “giglianti”, fa da eco il Presidente di Meridies Angelo Amato De Serpis il quale dichiara:” Già non è proprio ideale il fatto che la data della festa fluttui ogni anno a seconda di quando cade il giorno di San Paolino, poi capitano casi come questi che rendono il tutto ancora più incerto, creando non pochi problemi a tour operator e turisti. Stiamo ricevendo molte chiamate al nostro servizio di informazioni turistiche ed abbiamo difficoltà a dare risposte certe, perché mancano comunicazioni ufficiali”. Ma quella sulla certezza delle date non è l’unica richiesta fatta dall’associazione nolana. Infatti la stessa si augura che l’Ente Festa dei Gigli prenda seriamente in considerazione la costituzione di un organismo qualificato, guidato dall’antropologo Luigi Maria Lombardi Satriani,il quale faccia si che la festa dedicata a S.Paolino possa diventare patrimonio dell’Unesco.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.