Home > Attualità > Comunicati Stampa > Napoli, ritorna il mercatino del biologico

Napoli, ritorna il mercatino del biologico

sabato 28 febbraio 2009, di Comunicato Stampa


NAPOLI.Si terrà domenica 01 marzo 2009, dalle 9 alle 13 presso la Villa Comunale di Napoli (all’altezza della cassa armonica) il nuovo appuntamento con Il bio mercatino – mostramercato delle produzioni biologiche campane, organizzato dall’associazione di produttori biologici “Bio per Passione” con il patrocinio della “Cia – Confederazione Italiana Agricoltura”.
«È il secondo appuntamento in Villa Comunale; lo scorso mese abbiamo riscosso molto successo per l’alta qualità dei prodotti presentati, per l’organizzazione della manifestazione e per il clima cordiale che si respirava».In questa occasione saranno presentati i progetti “paniere bio”, la spesa quotidiana di prodotti biologici a domicilio, e “le biodegustazioni, degustazioni di prodotti biologici guidate da esperti.
Bio per Passione" è un’associazione di produttori biologici che ha tra gli obiettivi quello di promuovere l’agricoltura biologica e far avvicinare i consumatori ai prodotti bio per sensibilizzarli sull’attenzione all’ambiente anche attraverso ciò che si mangia; il tipo di manifestazioni che l’associazione organizza sono fiere, mercatini, mostre-mercato, durante le quali si espongono e si vendono i prodotti delle varie aziende associate, si danno informazioni sul metodo di produzione biologico, si invitano le persone a venire a visitare le aziende per vedere da vicino la differenza con i metodi di produzione convenzionali. In più, in alcune occasioni, si invitano a partecipare ai mercatini realtà quali CTM, AIAB, Legambiente, Lipu, Bidonville, proprio per inglobare il nostro discorso di rispetto per l’ambiente in uno sforzo di sensibilizzazione più ampio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.