Home > Politica > Sant’Anastasia: nuovi punti di riferimento per le donne

Sant’Anastasia: nuovi punti di riferimento per le donne

martedì 10 marzo 2009, di Mina Spadaro


SANT’ANASTASIA. Non bastano promesse, non bastano parole, bisogna agire: le donne hanno bisogno di essere tutelate concretamente. Per questo la Commissione Pari Opportunità del Comune di Sant’Anastasia, per rendere più incisiva la sua presenza sul territorio, ha istituito “Il centro ascolto” e “L’osservatorio sulla violenza domestica”, punti di riferimento per tutte le donne che hanno bisogno di informazioni e, soprattutto di essere ascoltate e protette. Grazie a questi due nuovi strumenti saranno a disposizione sociologhe, psicologhe, avvocati, funzionari di polizia, disponibili già solo telefonando al numero 3467447322, nell’attesa che venga attivato il numero verde 1522. Anche nel nostro paese sono numerose le violenze consumate tra le mura domestiche a danno di donne, adulte e bambine, “molti credevano che a Sant’Anastasia non avvenissero atti di violenza contro le donne perché non se ne sentiva parlare. – Spiega la presidente della Commissione Pari Opportunità Francesca Beneduce – Tuttavia, grazie alle nostre indagini, in una sola settimana siamo venute a conoscenza di ben quattro casi di violenza di questo tipo. E non credo siano gli unici”. La Commissione pari opportunità, istituita a Sant’Anastasia nel 2006, è un organismo consultivo il cui scopo è quello di condurre azioni positive a favore delle donne, di tutelarle e di far sì che si possa realmente raggiungere parità nei più svariati campi, da quello politico e culturale a quello lavorativo. Costituita da 12 donne, si avvale anche del contributo delle uniche due donne presenti in Consiglio: Carmen Esposito e Rosa Maiello. “Ci rendiamo conto – continua la presidente – che non sempre è facile per una donna muovere il primo passo ed esprimere il proprio disagio. Per questo abbiamo stilato un questionario “in rosa”, curato dalla psicologa della Commissione, Daniela Materazzi, e da una sociologa esterna, Annalisa Beneduce, da far compilare alle donne in maniera del tutto anonima per far emergere le effettive esigenze femminili e per far sì che la donna si senta libera di esprimere il proprio pensiero”. Il questionario sarà presto distribuito nei punti più frequentati del paese: bar, tabacchi, salumerie ecc, sia del centro che della periferia. Sarà semplice prenderlo e compilarlo per poi depositarlo negli appositi luoghi indicati. Per informazioni:
www.pariopportunitasantanastasia.blogspot.com
comuneopportunita@libero.it

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.