Home > Politica > Pd:"L’amministrazione Pone è al capolinea"

Pd:"L’amministrazione Pone è al capolinea"

martedì 17 marzo 2009, di Gabriella Bellini


Sant’Anastasia . Di problemi ce ne sono tanti: critiche, attacchi, malumori, riunioni con assenze pesanti, tanto che il Pd si chiede se “L’amministrazione Pone è al capolinea?”. Così sta scritto a lettere cubitali su un manifesto affisso in città. “I cittadini di Sant’Anastasia sono sconcertati dinanzi al deludente operato del sindaco e della sua giunta”, scrivono gli esponenti moderati, “Il partito democratico, nel suo insieme, non può esimersi dal denunciare ancora una volta l’instabilità di questa “presunta” maggioranza. Qualche mese fa, durante la seduta del consiglio comunale, due consiglieri di maggioranza si dissociarono pubblicamente dalla loro coalizione di governo. Oggi ci troviamo a registrare l’ennesimo dissenso, che questa volta, riguarda il consigliere Gifuni (Alfonso, Pdl, ndr), il quale ha dichiarato: “stigmatizziamo l’assoluta incapacità del sindaco di coordinare sia il gruppo dei consiglieri della sua maggioranza, sia la giunta!” Il vicepresidente del consiglio comunale, inoltre, definisce l’operato del sindaco Pone mediocre e privo di qualsiasi progettualita’. Altro che rinnovamento! Altro che speranza! Che delusione per i cittadini e per gli elettori del centro destra”. Già nelle prossime ore si potrebbero vedere i risultati che avranno sull’Amministrazione i malumori interni al centrodestra. Fissata proprio per questa sera una riunione di maggioranza che si annuncia “infuocata”. Ed il Pd, dal canto suo, chiede le dimissioni del sindaco. “Auspichiamo e ci auguriamo”, aggiungono, “che il sindaco abbia un sussulto di umiltà e di onestà intellettuale. Prenda atto del suo fallimento e dichiari chiusa questa esperienza politica. Sindaco Pone, per il bene del paese, abbia il buon senso di rassegnare le dimissioni! Preservare ostinatamente per mere ambizioni personali provocherebbe danni irreversibili ed irreparabili alla nostra comunità, di cui solo lei un giorno potrà essere chiamato a rispondere”. Interrogato in proposito Carmine Pone replica: “Non ho nulla da dire”.

Messaggi

  • Questa situazione di stallo è un fallimento politico generale, una pesante mazzata alla vera politica, quella del decisionismo, della concretezza. Io, che amo la politica del fare, dinanzi a questo scempio non posso rimanere inerme, esimermi dal commentare una situazione divenuta ridicola. I problemi dell’Amministrazione guidata dall’ avv. Carmine Pone sono sotto gli occhi di tutti, e le continue lite all’interno della maggioranza rendono la stessa vulnerabile da più parti. Io, essendo un’elettore di centro-desta, rimango deluso dall’atteggiamento poco produttivo della squadra di Governo che, in questi primi due anni, non è riuscita a fare la differenza con la disastrosa era iervoliniana.
    Però, al contempo stesso l’alternativa latita e di conseguenza non posso che scegliere il male minore, che è proprio quello di sostenere questa traballante amministrazione. L’affissione dei manifesti lascia il tempo che trova, l’opposizione bisogna farla nella sacralità del consiglio comunale, ove più volte i voti per continuare il mandato conferitogli dagli elettori sono arrivati proprio dai banchi dell’opposizione. Quindi l’idea di un’opposizione forte è davvero poco credibile e di conseguenza si corre il rischio di un’impasse politica senza precedenti.

    • Egr.sig. Pavone mi fa piacere che lei amante della politica come ME,consagra il fallimento di questa amministrazione capeggiata dal sindaco Pone.
      Basta, rimarcare l’amministrazione Iervolino la gente voleva il cambiamendo e c’è stato, ma alle belle parole della campagna elettorale si sono trovati come la trasmissione tv di AFFARI TUOI gli elettori che li hanno votati sono stati BIDONATI hanno avuto il pacco peggiore, e i CONSIGLIERI DELLA ATTUALE MAGGIORANZA STANNO PENSANDO AGLI AFFARI PROPRI.
      E’ inutile sig.Pavone che gli elettori del centrodestra continuano ad attaccare l’amministrazione iervolino,o casagrande è solo un preteso per sfogare il fallimento di questa Amministrazione.
      Un saluto affettuoso
      FRANCO CASAGRANDE
      SONO DISPONIBILE PER UN QUALSIASI CHIARIMENTO DA VICINO SU QUELLO CHE L’AMMINISTRAZIONE IERVOLINO HA REALIZZATO NEL SUO PRIMO MANDATO E ALTRO

  • Esimio sign. Casagrande, il fallimento politico a Sant’Anstasia è generale, nessuno può sentirsi escluso da questa mia considerazione. Questo fallimento è figlio di una scarsa qualità che in questi anni ha portato al declino la nostra cittadina. La mia riflessione riguarda entrambi gli schieramenti politici e se non arriva il tanto atteso cambio generazionale, oltre che di qualità, la situazione si mette proprio male. Da anni oramai subiamo la disonestà, la negligenza e il menefreghismo di una classe dirigente politica qualitativamente bassa che, ed è inutile negarlo, ha fatto dei personalismi un punto di riferimento nei valori politici. Quindi, mio carissimo interlocutore, l’intelligenza serve proprio a questo, a cercare di capire con obiettività la realtà dei fatti, mettendo da parte le appartenenze politiche e cercare di essere, almeno in questi casi, super-partes.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.