Home > Speciali > "Somma sicura", scatta il Piano del Comune con vigili e telecamere

"Somma sicura", scatta il Piano del Comune con vigili e telecamere

sabato 28 marzo 2009, di Gabriella Bellini


Somma Vesuviana. Riportare la città ad una tranquillità che sembra aver perso, con controlli, uomini, mezzi, telecamere, e tutto quanto può servire a far sentire i sommesi più tutelati. Con questo obiettivo è stato approvato dall’amministrazione comunale di centrodestra il progetto “Somma Vesuviana Sicura” relativo ad una maggiore presenza di vigili urbani sul territorio, al controllo stradale, all’abusivismo edilizio, agli accertamenti sulle attività commerciali, il tutto per un costo di 175mila euro. A proporre il Piano il comandante della polizia municipale, Vincenzo Di Palma. Un Piano che non arriva a caso, ma dopo le rapine ed i furti che hanno gettato Somma e i suoi abitanti nella paura. Tanto che il sindaco Ferdinando Allocca ha dovuto richiedere il tempestivo intervento del prefetto, Alessandro Pansa, e del comitato provinciale per la sicurezza. “Condivido pienamente i contenuti del progetto”, spiega il sindaco, “e apprezzo soprattutto l’importante e decisivo ruolo in cui si proporrà il corpo della polizia municipale. Ho già chiesto al direttore generale di formalizzare un apposito atto deliberativo da trasmettere alla Regione ed al Ministero dell’Interno affinché sia garantita anche la loro partecipazione economica. Devo ringraziare il comandante e l’intero Corpo dei vigili urbani per l’impegno che sarà profuso nella vitale attività di prevenzione”. Il Comune parteciperà con 20mila euro provenienti dalla riserva del 20% del fondo a titolo di produttività speciale e di ulteriori 20mila euro attingendo da una quota destinata già al comando vigili, per il resto provvederanno proprio Regione e ministero. Un progetto articolato che si estende su 6 aree di intervento diverse. Sono previsti, infatti, una maggiore presenza degli agenti in strada in quelle ore in cui si sono verificati maggiori episodi criminosi, nascerà un coordinamento con le altre forze armate che operano sul territorio (carabinieri, polizia, guardia di finanza) per prevenire e contrastare nuovi fenomeni di criminalità, saranno segnalate eventuali emergenze relative alla rete stradale (cedimenti del manto di asfalto, buche, guasti all’illuminazione pubblica, manutenzione e pulizia strade), disposti maggiori posti di controllo che hanno anche lo scopo di rendere più visibile l’azione della polizia municipale sul territorio, anche per agire tempestivamente riguardo la quiete pubblica, per la quale negli ultimi mesi ci sono state numerose denunce da parte dei cittadini. Saranno effettuati posti di blocco per contrastare il fenomeno della guida senza casco e soprattutto per regolarizzare il traffico nei punti “critici” della città. Saranno individuate le zone più “problematiche” per poter studiare e mettere in pratica azioni contro la microcriminalità: in particolare circa le rapine, i furti, le risse per cui Somma è diventata tristemente nota nelle ultime settimane. Per questo è anche previsto il potenziamento del sistema di videosorveglianza già operante in alcune zone della città. L’attuale impianto di telecamere è decisamente insufficiente a monitorare i punti nevralgici del territorio comunale, oltre al fatto che il comandante dei vigili ha espressamente richiesto nel suo Piano che si deve far in modo che tutte le immagini riprese vengano inviate alla centrale operativa 24 ore su 24, e che si possa rilevare e segnalare, in tempo reale, eventuali anomalie del funzionamento. Un’integrazione di software e apparecchiature per un costo di 70mila euro. Insomma azioni e mezzi che dovrebbero contribuire a riportare maggiore controllo e quindi sicurezza in città.

Messaggi

  • sbaglio o queste proposte sono state presentate in consiglio comunale e domenica mattina in piazza dal partito de LA DESTRA?? che l’amministrazione le abbia attuate è un buon segno, mi auguro solo che l’amministrazione abbia ascoltato direttamente il partito di storace prima di approvarle. Ho la netta sensazione che sia stato fatto un volgare copia e incolla.

  • Somma Vesuviana una paese abbandonato a se stesso , ove regna la violenza,
    frequenti rapine, e l’incivilta’ ….. mi chiedo dove sono coloro che
    dovrebbero fare rispettare le regole, DOV E SONO LE ISTITUZIONI……….
    Ogni giorno vedo:
    - auto in doppia e tripla fila (anche quando a 50 metri c’e’ il
    posto);
    - auto che imboccano senzi vietato;
    - auto parcheggiate o sfreccianti nelle corsie riservate;
    - venditori ambulanti invadono strade e marciapiedi;
    Allora, perche’ i vigili non pattugliano il territorio e sanzionano gli
    automobilisti indisciplinati?????
    Ci sono strade ( vedi Via Garibaldi ) dove a tutte le ore ci sono
    perennemente auto in doppia/tripla, dove e pericoloso camminare a piedi con
    il rischio di essere investiti, e per gli stessi automobilisti che
    percorrono detta strada si trovano costretti a subire enormi disagi creando
    cosi ingorghi… basti pensare che a Via Garibaldi c’e un uscita
    secondario della scuola…… altro che sicurezza per gli
    alunni……..all’uscita di scuola…….. quell’uscita non e a norma
    di sicurezza……..
    Mi chiedo, DOVE SONO E A COSA SERVONO I VIGILI URBANI A SOMMA VESUVIANA ,
    se tutte queste infrazioni non sono sanzionate, A NOI CITTADINI CI CHIEDONO
    DI PAGARE LE TASSE MENTRE GLI STESSI AMMINISTRATORI DO NOSTRO PAESE FRODANO
    LE TASSE AL NOSTRO COMUNE RECANDO UN DANNO ALLE NOSTRE CASSE COMUNALI NON
    ELEVANDO LE INFRAZIONI………………

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.