Home > Politica > Sant’Anastasia, è polemica sull’assenza dei parcheggi al centro

Sant’Anastasia, è polemica sull’assenza dei parcheggi al centro

martedì 7 aprile 2009


Sant’Anastasia. Ai tempi di grama di quest’ultimo periodo, frutto di una crisi economica che rosica fiducia e capitali in ogni angolo del pianeta, si aggiunge anche l’immotivata inflessibilità delle istituzioni che non vengono incontro alle esigenze dei commercianti. A esserne convinto è Franco Casagrande, dirigente della locale sezione del Pd a Sant’Anastasia. Dirigente che, in una lettera indirizzata al sindaco Carmine Pone, pone l’accento sull’inflessibilità dei vigili urbani anastasiani nel redigere multe a iosa ai clienti delle attività commerciali rei di parcheggiare nei divieti di sosta. Le aree sensibili sarebbero soprattutto via Primiceno, via D’Auria e Madonna dell’Arco. Casagrande ha deciso di stilare questo documento sulla scia di lamentele degli stessi commercianti i quali definirebbero l’operato della polizia municipale a “tolleranza zero”. Naturalmente è un eufemismo perché laddove c’è un divieto di sosta è vietato parcheggiare. Stop. Come ci conferma lo stesso sindaco Carmine Pone: “Non è un concetto di tolleranza zero. E’ solo un elementare rispetto delle regole. E poi a me non risulta che i vigili non permettano ai clienti di un esercizio di fermarsi per qualche minuto”. Ci scherza su il sindaco e a fronte delle critiche mosse dallo stesso Casagrande ed inerenti alla mancanza di un piano parcheggi ha la ricetta pronta: “A breve ci saranno quattro nuovi parcheggi nella nostra cittadina. Due in via Primiceno, uno in via D’Auria e uno in via Romani. Solo a conclusione di questa operazione redigeremo il piano traffico con il quale rilanceremo la mobilità nella nostra cittadina”. Altro tasto caldo toccato da Casagrande è l’abolizione in consiglio comunale della delibera delle strisce blu. “Noi abbiamo revocato- spiega il primo cittadino anastasiano- una delibera fatta dalla precedente amministrazione che prevedeva l’affidamento dell’appalto della sosta a pagamento alla multiservizi. Ritorneremo sul mercato con un nuovo bando affidando l’appalto al miglior offerente.”

Messaggi

  • Criticare per il solo piacere di farlo è davvero una strategia politica poco lungimirante. Io, pur essendo un’elettore di centro-destra, ho più volte critico l’operato dell’attuale amministrazione, trovandomi in disaccordo anche sul metodo politico fin qui adottato, ma ora stiamo superando il limite. Sign. Casagrande, Le Sue sono affermazioni che nella stragrande maggioranza dei casi non rispecchiano la realtà dei fatti. Nel nostro paese, le attività commerciali che approfittano del buon senso dei Vigili Urbani sono tantissime e più volte la situazione è letteralmente degenerata. Moltissimi Bar, non faccio i nomi per correttezza e per senso del pudore, propedeuticamente si appropiano del suolo pubblico intralciando il regolare flusso del traffico.
    I Vigili Urbani hanno il dovere di regolamentare il traffico cittadino, e di conseguenza ben vengano le sanzioni per tutte quelle persone che propedeuticamente infrangono le regole e le leggi. Non alimentiamo falsi sensi di rancore, cerchiamo nella massima cordialità possbile, di evitare queste accuse strumetallizzanti e sovversive.
    Quindi, La Sua, mio caro concittadino, secondo il mio modestissimo punto di vista, è una critica senza fondamenta, per il solo piacere di impallinare l’ormai traballante amministrazione Pone.
    Cordiali Saluti, Ciro Pavone

    • Egr Sigg,
      Vi rendete conto parlate di sant’anastasia e dimenticate che esistono tante altre realtà,nessuno di voi si e degnato di dire in quale condizioni vivono le nostre periferie, lo sempre accennato nelle mie precedente missive ma non vi siete mai degnate di criticare questa o quella Amministrazione senza aver risolto niente,di solito solo quelli di parte non vedono in che stato e il nostro paese, lo dico con ranmmarico perchè per anni ho votato gente che non meritano più la mia fiducia,sono anni che stanno in consiglio comunale, ma nessuno li cita mai,vi rendete conto che c’è ancora tanta immondizia in via eduardo de filippo, via starza, via marciano, via piccioli, ecc.ecc,vorrei sapere chi difendete,politici che in non riescano a risolvere il problema dell’alvio santo spirito a ponte di ferro un sversatoio del comune delle acque nere e una vergogna,lo sanno tutti tranne voi, vi domando ma dove vivete,o non siete abitanti di Sant’Anastasia,citate solo chi non consiglio comunale c’è stato solo due anni,non voglio difendere Casagrande, ma ritengo che sbaglia anche lui ad affermare continuamente le sue ostilità nei confronti del sindaco,secondo il mio parere lui dice che è un dirigente del partito democratico,allora domando a Casagrande perchè non interviene il suo partito (vorrei una risposta) con la massima espressione(segretario)?altrimenti non si capisce i suoi interventi sull attuale Amministrazione, fa pensare che sarebbe una sua libera critica legittima e non del partito democratico. Vi saluto Sassa

    • ha ragione sassa. qua si vede solo lungo il proprio naso, non si capisce che l’intera città è in uno stato di abbandono totale, basta girare un poco e ci si accorge che vi è una immondizia non prelevata da mesi, in periferia naturalmente, ma non è solo immondizia, penso che manchi una strategia complessiva per sant’anastasia, non vi è un reale sviluppo commerciale, forse si crede che, magari, si toglie una fontana per una piazzetta per raggiungere un obiettivo, per il momento, ma poi? manca una idea di sviluppo dellla città, un quartiere come il boschetto viene individuato come zona per l’istallazione di una isola ecologica..... e allora di cosa parliamo.... invece di rilanciare quei posti che sono immediatamente vicini al Santuario si realizzano impianti per degradarli ancora di più. penso all’ex fag, al centro della città, è vero à di proprietò di privati ma se non vi sono indirizzi del comune quel posto resterà ancora e per molti anni così. penso al Santuario di Madonna dell’Arco come volano di sviluppo che possa portare dei benefici all’intera città, penso al parco nazionale del vesuvio che ci vede titalmente dentro alla sua perimetrazione, penso ai giovani che puntualmente vanno fuori dal paese per trovare un locale dove passare ore spensiarate, penso che manchi un palazzetto dello sport, penso...... ma non sono solo io che penso...... chi grida allo scandalo in continuazione credo che faccia bene, almeno vi è un cittadino, o più cittadini, che dicono come stanno le cose e poi se qualcuno rappresenta un partito sono affari suoi. anzi anche io invito i partiti, tutti,ad esprimere il proprio parere su quanto si discute non solo su questo giornale. ma tante volte in strada, nei bar, purtroppo e lo dico da diverso tempo, in questo paese se non cambiano le persone non cambierà la città. troppi interessi (non necessariamente economici) tiene insieme i politici, bisogna voltare pagina. bisogna che si prende atto che una intera classe politica va lasciata a casa. Saluti a tutti Mario

      Vedi on line : mario

    • Egr.Sig.Sasso io la ringrazio sempre per la stima che lei ha nei miei confronti.
      Le conosce bene il mio modo di fare e di pensare,è una battaglia che sto conducento da molto per la riqualificazione delle periferie,la mia sarà sempre un’opposizione dura fino a quanto non si inizieranno a vedere i risultati.
      Per quanto riguarda una risposta del segretario del mio partito ha già risposto con manifesti affissi nel paese,mi faccia avere un suo recapito così al prossimo direttivo la invito personalmente,e avrà il pieno diritto di esternare tutto quello che pensa.

      La saluto cordialmente
      Franco Casagrande
      casagrande.f12@libero.it

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.