Home > Attualità > Comunicati Stampa > A Taormina la 55a Assemblea nazionale dell’”Associazione Direttori (...)

A Taormina la 55a Assemblea nazionale dell’”Associazione Direttori Albergo”

venerdì 10 aprile 2009, di Comunicato Stampa


TAORMINA. Un logico successo ha ottenuto la 55a Assemblea nazionale dell’”Associazione Direttori Albergo”. Taormina, la più bella cittadina siciliana, una delle più belle d’Itala e del mondo ha ospitato nei suoi più eleganti alberghi la fool immersion che il direttivo dell’Ada ha organizzato per i lavori dei soci senza dimenticare l’ospitalità per i loro accompagnatori. D’altronde chi più di persone così specializzate potevano trovare un posto tanto bello ed organizzare un’evento che potesse essere ricordato da tutti per l’accoglienza ricevuta in queste giornate della calda terra di Sicilia? Le splendide giornate di sole hanno poi contribuito a ciò che l’uomo non è in possesso di organizzare rendendo per tutti indimenticabile questo soggiorno. Ad organizzare il tutto e fare gli onori di casa agli oltre 350 intervenuti tra soci ed ospiti della kermesse è stato il presidente regionale di Adasicilia Piero Benigni che unitamente al sindaco di Taormina Mauro Passalacqua ed al presidente nazionale del sodalizio Franco Arabia hanno accolto gli intervenuti con un cocktail di benvenuto al “Grand Hotel Timeo” che è seguito all’inaugurazione dell’assemblea nazionale svoltasi nel parco comunale “Giovanni Colonna Duca di Cesarò”. L’hotel “Villa Diodoro”è stato il centro dei lavori assembleari iniziati con una lezione del “Centro Studi Manageriali – Mario Losciale” con gli interventi suo presidente Antonio De Septis, di Arabia, dell’avv. giuslavorista Vincenzo Meleca, del prof. Tullio Romita docente dell’Università di Cosenza, del presidente di Manageritalia Claudio Pasini e dal vice presidente del centro studi Manageriale Adriana Wu. Nella giornata successiva lo stesso albergo ha ospitato i lavori assembleari coordinati dalla componente di giunta Lucia Padovan che dopo la relazione di Arabia e della giunta esecutiva Ada con l’approvazione dei bilanci consuntivi e previsionali e gli interventi di alcuni presidenti regionali Ada fra i quali quello stimolante e molto costruttivo per lo sviluppo dell’associazione svolto da Alberto Alovisi presidente di Ada Campania, si è giunti alla riconferma del direttivo nazionale uscente fino al xxxxxxx. Di grande interesse anche gli interventi di Gianpaolo Mura vice presidente vicario Ada, di Gaetano Torino vicepresidente di “Solidus” e di Paolo Sanavia che ha illustrato all’assemblea la relazione economico-finanziaria dell’Ada gestita dall’amministratore Antonio Giubileo. Numerose le attrattive a disposizione degli accompagnatori Ada con escursioni, concerti, visite alla Val d’Agrò, con le cittadine di Savoca e Forza d’Agrò ed al convento degli Agostiniani dove il locale consorzio di promozione turistica ha offerto una degustazione di prodotti tipici. Non poteva mancare una visita alle pendici dell’Etna dove è stato possibile anche visitare la “Cantina Patria” produttrice dei noti vini che nelle grandi sale dell’azienda sono stati offerti in degustazione per accompagnare il buffet tipico siciliano elaborato dagli allievi dell’Istituto Alberghiero di Giarre. Le cene nel salone delle feste dell’hotel Villa Diodoro chiusesi con la serata di gala in uno dei più eleganti e prestigiosi alberghi del mondo l’hotel San Domenico e l’incantevole panorama che da ogni camera del “Grand Hotel Timeo” che ospitato per il pernottamento i soci Ada è stato possibile godere hanno dimostrato ancora una volta il lavoro che l’Ada è in grado di svolgere con grande professionalità che ovviamente viene espressa alla clientela, in ogni albergo dove sono presenti, favorendo così lo sviluppo turistico della nostra nazione. Non poteva non essere plaudito dai soci della Campania, ma ricevere anche l’apprezzamento nazionale il lavoro svolto da Alovisi che, formando un bus, solo come Campania ha portato a Taormina circa 50 tra soci ed accompagnatori, compreso un giornalista “Timoniere d’oro del turismo” e socio onorario Ada. A completare il successo della Campania ha contribuito la consegna della medaglia “Quercia Ada” conferita a Piero Ferretti, figlio del grande Mimmo creatore degli istituti alberghieri in Italia e figlio della giornalista editrice di libri per la didattica del settore Lia Ferretti. Lo stesso premio è stato assegnato anche a Mimmo Guarino che da consorte di Amelia Menna ha contribuito insieme ai tre fratelli di questa allo sviluppo ed affermazione come oasi di prestigio nel territorio di Villaricca ma più ampiamente come riferimento dell’alta ospitalità nella Campania che vede l’hotel – ristorante “La Lanterna” come punta di vanto per i partenopei. Il presidente Arabia nel dare un arrivederci a tutti per il prossimo anno alla 56a assise ha nominato i nuovi soci onorari che vanno ad aggiungersi al già confermato Paul Ruscabagine ed ha consegnato targhe e medaglie con varie motivazioni a soci e personaggi distintisi per il contributo dato allo sviluppo ed affermazione dell’associazione. L’Associazione ha conferito la “Fidelis Causae” ad alcuni associati, e che sono: Gaetano Visocchi, Angelo Feriani, Mario Mariani (alla memoria), Carlo Avarò, Aurelio
Simonazzi, Rodolfo Tomada, Gianfranco Carturan, Antonio de Septis, Leonardo Donati, Alberto Fregola, Giuseppe Ostuni, Giampaolo Salomon, Silverio Tavella, Rolle Gianfranco, Goffredo Agostini, Peter Castelforte, Luigi Di Rodi, Giovanni Morante, Paolo Nocentini, Gerardo Panizzi, Federico Pittaluga. “Quercia Ada”. Per proposta dei Comitati Direttivi regionali è assegnata oltre che a: Piero Ferretti e Domenico Guarino anche a Giampaolo Berti, Livio Bordoni, Pietro Calli, Luigi Crisponi, Mario Diano, Antonio Giuliano, Giorgio Lama, Carmelo Lo Giudice, Giorgio Maccioccu, Egidio Mantelassi, Ferdinando Toselli, Giuliano Traxino, Angelo Bellanova, Riccardo Tajani. “Alloro Ada”. Per proposta dei Comitati Direttivi regionali è assegnata a:Patrizia Bortolotto, Simone De Feo, Graziella Grupillo, Giovanni Gulli, Pasquale Isoni, Danilo Pilli, Roberto Porcu, Davide Salerno, Marco Vensi, Vittorio Ferrario, Vincenzo Zinno. Le Medaglie d’Argento Ada, per loro lunga militanza fra i quadri dirigenti di Ada e per la loro continua attività di servizio attraverso la quale hanno dato un rilevante contributo di idee, nonché di partecipazione attiva ai processi culturali e sociali di Ada, sono state conferite ad: Antonio de Septis, Adriana Wu, Umberto Giordano, Leonardo Donati. L’altra Medaglia d’Argento Ada, per aver sostenuto l’onere organizzativo della 55ma assemblea generale dei soci, a Taormina, ma anche per la sua preziosa opera svolta all’interno della sua regione, è conferita a Piero Benigni , presidente di Adasicilia. Sono state inoltre ratificate le nomina a Soci Onorari di Ada, su proposta di Adatoscana, del dott. Ermanno Bonomi direttore dell’Assessorato Regionale al Turismo, di Adaliguria, che ha segnalato il prof. Enrico Alloero, preside dell’istituto Alberghiero Marco Polo di Genova, di Adaumbria, che ha segnalato il dottor Ezio Mancini, imprenditore di prestigio e pioniere del turismo umbro,di Adalazio, che ha segnalato l’onorevole Mirko Coratti, l’onorevole Francesco Saponaro, l’imprenditore Franco Roscioli, di Adasardegna, che ha segnalato Pasqua Salinas Palimodde, imprenditrice di primo piano nel quadro generale della Sardegna; su proposta del Presidente nazionale, fatta propria dalla Giunta Esecutiva, hanno ricevuto il riconoscimento a soci onorari Federico Franchi, titolare della Schoenhuber e Franchi,Puccio (Umberto) Pacini, presidente de La Bottega dell’Albergo S.p.A. e Claudio Pasini, presidente di Manageritalia.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.