Home > Politica > A Giugliano cerimonia di chiusura dei Corsi di lettura e scrittura (...)

Patriciello (Pdl): “ Si tratta di un’iniziativa a cui va il mio assoluto apprezzamento ”

A Giugliano cerimonia di chiusura dei Corsi di lettura e scrittura Braille

mercoledì 15 aprile 2009


Giugliano . Si terrà domani 16 aprile 2009 presso la sala della Biblioteca comunale di Giugliano in via Giuseppe Verdi, la cerimonia di chiusura e di consegna attestati ai partecipanti dei Corsi di lettura e scrittura Braille. L’iniziativa è stata promossa dalla locale Associazione Nazionale Privi della Vista ed Ipovedenti ( A.N.P.V.I. - O.N.L.U.S. ) con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Giugliano. Saranno presenti all’evento il sindaco avv. Giovanni Pianese, l’Assessore alle politiche sociali dott. Mario Delfino, il responsabile della sezione A.N.P.V.I di Giugliano Vincenzo Palladino e l’On. Aldo Patriciello eurodeputato del Pdl.

“Iniziative di questo tipo – ha affermato l’On. Patriciello – vanno fortemente sostenute ed incentivate. L’apprendimento di questo metodo di lettura e scrittura consentirà ai non vedenti, altrimenti esclusi dal mondo del lavoro, di aspirare ad una vita dignitosa e ad una conseguente autosufficienza economica. E’ del resto noto come i non vedenti alfabetizzati abbiano maggiori probabilità di trovare un’occupazione”.
“Proprio l’entrata nel mondo del lavoro – ha continuato l’On. Patriciello - rappresenta il momento forse più forte di inclusione sociale ed è un traguardo a cui tutti i cittadini senza discriminazione alcuna hanno il diritto di ambire. La stesse Istituzioni comunitarie si sono da sempre espresse contro ogni forma di discriminazione sostenendo con forza iniziative volte a garantire la partecipazione attiva dei disabili all’istruzione ed alla formazione professionale. Credo, da questo punto di vista, sia di assoluta importanza puntare su di una formazione sempre più adeguata degli insegnanti sia essi normali o di sostegno“.
“E’necessario inoltre – ha concluso l’On. Patriciello – porre in essere tutte una serie di misure volte a sostenere i genitori di bambini affetti da disabilità costretti molto spesso a restare, per periodi anche molto lunghi, lontani dal mondo del lavoro. Vanno infine incentivate nella loro attività quotidiana le Associazioni che lottano per l’inclusione sociale dei disabili. Ad esse ed al loro importante bagaglio di esperienza andrebbe fatto riferimento ogni qual volta si intendano proporre politiche in favore dei disabili”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.