Home > Attualità > Comunicati Stampa > Portici, approvato il Bilancio: ulteriore riduzione delle tasse

Ridotta la Tarsu per i commercianti -20% rispetto al 2008, Fasce deboli: in 5 anni aliquota abbattuta del 600%

Portici, approvato il Bilancio: ulteriore riduzione delle tasse

lunedì 20 aprile 2009, di Comunicato Stampa


PORTICI. Il Consiglio Comunale di Portici ha approvato questa mattina a larghissima maggioranza il bilancio di previsione 2009. I voti favorevoli sono stati 21 su 30, 6 i contrari. Varata dunque una manovra che ha come caratteristica fondamentale il calo delle aliquote delle imposte comunali.
Un calo che si inserisce in un trend in diminuzione costante della Tarsu
che va avanti ormai da 5 anni. Significativi i numeri dell’approvazione in
consiglio: il centrosinistra ha dato una dimostrazione di grande
compattezza.
Ecco in dettaglio le cifre del bilancio: per quel che riguarda la Tarsu
sulle civili abitazioni, il costo è invariato: 3,1 euro a mq. Nel 2004 si
pagavano 3,3 euro al mq. La diminuzione nei 5 anni è dunque pari al 7 % in meno. Di fortissimo impatto sociale la straordinaria diminuzione per le categorie svantaggiate, invalidi, madri nubili, pensionati al minimo Inps: si passa dagli 1,10 euro al metro quadro del 2004 agli 0,20 euro del 2009.
In 5 anni la Tarsu per queste categorie è diminuita di circa il 600%.
Buone notizie anche per i commercianti: la Tarsu 2009 sarà di 15 euro al
metro quadro, contro i 18 euro al mq del 2008.
Grazie al sistema di raccolta differenziata, dunque, l’aliquota cala
quest’anno del 20% per i commercianti.
Addizionale Irpef: il Comune di Portici è uno dei 9 in tutta la Campania
che non ha mai applicato questa imposta.
Il Comune di Portici, dunque, in controtendenza rispetto a quanto avviene nella maggioranza degli Enti Locali: tutti i tipi di imposta comunale infatti diminuiscono. Tale risultato è il frutto di due parametri
finanziari in particolare: l’aumento della raccolta differenziata, che ha
raggiunto quota 50% pur essendo il sistema “porta a porta” già operativo solo in 2/3 della città in attesa dell’avvio dell’ultimo step, e la grande capacità di intercettare finanziamenti dell’Unione Europea. Non solo: il consolidamento del trend in diminuzione, progressivo nell’arco di 5 anni, garantisce che anche per il futuro si potrà procedere con ulteriori
riduzioni.
“"Abbiamo rispettato - commenta il Sindaco di Portici Vincenzo Cuomo -
tutti gli impegni programmatici assunti con i cittadini, grazie ad uno
straordinario impegno nella raccolta differenziata e nel reperimento di
risorse europee in linea con le politiche di ottimizzazione e innovazione
che vogliamo fortemente potenziare".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.