Home > Appuntamenti > Somma Vesuviana, lunedì sarà ricordato don Raffaele Menzione

Somma Vesuviana, lunedì sarà ricordato don Raffaele Menzione

sabato 2 maggio 2009, di Giusy Aliperti


Somma Vesuviana."Vi ho amato per tutti questi anni e continuerò ad amarvi fino alla morte.Vi lascio con il corpo ma non con il cuore". E’ la frase che un anno fa poco prima della sua morte monsignor Raffaele Menzione pronunciò con affetto alla comunità sommese.A tratteggiarne il ricordo è Alessandro Masulli: "Solo un anno fa - ha detto il responsabile dell’archivio storico ’Giorgio Cocozza’ - l’umile servitore di Dio dopo sessantuno anni dedicati alla Chiesa di S.Michele Arcangelo spirava in silenzio con l’umiltà e la quiete che lo avevano sempre caratterizzato mentre Somma, intorno a lui piangeva e gli regalava con immenso amore. L’ultimo saluto ad uno dei grandi della nostra cittadina".
Lunedì 4 maggio sarà commemorato il prelato e l’uomo, l’operato ecclesiastico e la vita di don Raffaele. Alle ore 19 nella Chiesa parrocchiale di S.Michele Arcangelo sarà celebrata una messa e subito dopo nei locali della chiesa avverrà la presentazione del libro "Personalità che hanno onorato Somma Vesuviana-Mons.Raffaele Menzione(1920-2008)" scritto da Felice Marciano, Alessandro Masulli e Luigi Ambrosio. Interverranno il sindaco della cittadina sommese Raffaele Allocca, Domenico Russo, ricercatore di storia patria, Carmine Di Sarno, presidente del consiglio comunale e il reverendo Francesco Feola, a presentare il nostro direttore, la giornalista Gabriella Bellini.
Monsignor Raffaele Menzione era nato nel lontano 1920 a San Giuseppe Vesuviano. Nel 1947 all’indomani della fine della seconda guerra mondiale e della proclamazione della Repubblica viene nominato capo di S.Giorgio Martire.E’ solo l’inizio di un sodalizio che durerà tutta la vita. Somma ama don Raffaele che contraccambia con la stessa devozione. L’Azione Cattolica,il ruolo attivo in politica con la Democrazia Cristiana, il gruppo giovanile dei Baschi Verdi, l’onorificenza, dal Presidente della Repubblica Saragat nel 1973, di Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica sono solo parte delle attività e delle cariche ricevute."E’vero che con lui se ne va l’ultimo punto cardine di Somma, l’ultimo dei grandi del passato-continua a raccontare Alessandro Masulli che ci ha affidato il suo personale ricordo- ma è anche vero che imperituro sarà il ricordo del mio,del nostro parroco del cuore".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.