Home > Speciali > A Pagani, con il M.P. Event, sbarca l’Hip Hop internazionale

A Pagani, con il M.P. Event, sbarca l’Hip Hop internazionale

mercoledì 13 maggio 2009


Somma Vesuviana. Ci sono eccellenze della nostra Campania (in)Felix che in silenzio, sottobanco, timidamente ci rappresentano nel mondo al di là di ogni nostro ragionevole merito. Sono donne e uomini nati sotto la stella del puro talento che coltivano ed accudiscono con dovizia, sudore, sacrificio e passione. Spesso senza lustrini, senza clamore, senza quella brutta bestia che è la fama attaccata al collo. Quello di Veronica Pepe è un talento di nicchia. Balla ed insegna su più continenti l’Hip hop, bistrattato ballo di strada nato negli anni 80 in America, elevato nel tempo al rango di danza. Ha venticinque anni Veronica. Faccia da dura, da tosta. Occhi neri come l’onice. Lunghi capelli neri, lisci, armoniosi. Ha organizzato un evento rarissimo in Italia: il M.P. Event, lezioni con gara finale di hip hop che si terranno a Pagani, nella palestra del liceo scentifico “Mangino”, il 16 e il 17 maggio prossimo. Un evento internazionale visti i nomi degli ospiti. Byron from Paris, Bruce from Paris, Dy, Luam, Denis, Poeone, Brian Green. Vere star internazionali per i cultori del genere. Ad organizzarlo lei con la sua agenzia di eventi P.M.P..La M sta per Mario, il papà scomparso qualche tempo fa. L’uomo che tra le altre cose le ha insegnato a non mollare. “Mi sosteneva e mi seguiva” racconta. L’onice dei suoi occhi si ammorbidisce e ridiventa l’unghia di Venere. “Fino alla fine, fino all’ultimo istante mi ha detto di continuare con il mio sogno. Questo evento è dedicato a lui”. Diplomata in danza classica, tiene le sue lezioni di hip hop in diverse palestre del salernitano.
L’hip hop è un “esplosione di creatività” ci racconterà. Esplosione nella quale “ci si sente liberi”. Liberi di fluttuare ad un palmo dal suolo in piroette fatte alla velocità della luce. E’ cresciuta nel mito di Missy Elliott e Busta Rhymes. Certe 25enni credono che il mito sia semplicemente un locale alla moda.Lei no. Sa che i miti hanno qualcosa che sfugge ai mortali. Moda controversa quella di chi vive la galassia hip hop. Pantaloni dal cavallo bassissimo. “Quelli andrebbero usati solo nelle gare e negli allenamenti”. Il nostro discorso non può non fermarsi sulla danza e sul ruolo che ha nell’educazione dei ragazzini che la praticano. “L’hip hop non è rigido come la danza, ma l’educazione, la disciplina, la fatica e le delusioni sono tipiche di chi sa che si sta approcciando all’arte sacra del ballo. Senza schemi e senza perfezioni da raggiungere. La creatività al potere”. Accenno ad Amici, la trasmissione di Maria De Filippi. Contrae i musoli del viso e il pearcing al naso diventa più vistoso. “Per carità. Quello è tutto tranne che hip hop”. “Con l’hip hop si campa abbastanza bene”. Ci sono spiragli lavorativi. I video, i balletti con i grandi artisti, l’insegnamento. Ed è longeva come attività. A cinquantanni si può stare ancora in pista.
Sabato 16 maggio, dalle 15 alle 19 le lezioni di hip hop. Ai migliori verranno assegnate due borse di studio. Una per New York e l’altra per Parigi, capitali mondiali di quest’arte. La sera mega festa al Baxter di Somma Vesuviana. “Una location - dice Veronica- dall’aria e dal profumo newyorkese nella periferia napoletano”. E se lo dice lei che a nella Grande Mela ci ha vissuto bisogna crederle. Domenica dalle 11 alle 15 e dalle 16 alle 23 la competizione vera e propria. Il contest prevede tre gare. Show, con un premio al vincitore di 2mila euro, Breaking con 2mila euro ed infine Mix Style con 1500 euro. Così per gioco, per dolore e per passione il grande hip hop sbarca a Pagani e contagia, con la sua multietnicità ed il suo ritmo,pure Somma Vesuviana. Stavolta il buon Sant’Alfonso, dovrà riporre il suo “tu scendi dalle stelle”, ed imparare qualche passetto di “Rogerrabbit”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.