Home > Attualità > Comunicati Stampa > Sant’Anastasia, "LEGGERE PER SOGNARE" nel maggio della cultura

Sant’Anastasia, "LEGGERE PER SOGNARE" nel maggio della cultura

giovedì 28 maggio 2009, di Comunicato Stampa


Sant’Anastasia . Tre giornate di “Incontro con gli autori”. Tre giornate di un “Maggio della Cultura” con il libro, perché “se la memoria storica può aiutarci a stendere un ponte verso le nuove generazioni, un libro ci rende più liberi…” Lo slogan scelto dall’assessore alla pubblica istruzione, alla cultura e alla cittadella mariana, Luigi De Simone, rende bene l’idea e il percorso didattico-culturale che è alla base degli appuntamenti di maggio e giugno. Domani, 28 maggio, presso la biblioteca G. Siani alle 18,30 Antonella Cilento sarà la prima degli autori a presentare il suo libro “Isole senza mare”. Segue, il 4 giugno alle 18.30 presso la sala consiliare, Dora Celeste Amato con il suo lavoro “Ho dischiuso l’uscio”. Chiude la tre giorni l’autrice Fabiana Castaldo con il libro “Il dubbio di Luisa Bodero”, ospitata presso il liceo P.G.Rocco alle 18,30 del 10 giugno.
Il “Maggio della Cultura” ha già collezionato successi con il progetto “Portoni Aperti”, che ha visto protagonisti i ragazzi della media dell’I.C. F. d’Assisi, guidati dall’insegnante Lucia Aiello, che il 16 e 17 maggio scorso hanno presentato la loro opera “Il libro dei luoghi”, facendo da cicerone ai cittadini e ai fedeli del Santuario di Madonna dell’Arco. Una sorta di guide turistiche che hanno accompagnato molti interessati alla scoperta di aneddoti, tradizione, vita e opere anche di personaggi anastasiani, come il poco noto in paese Giancarlo Tramontano, anastasiano del 1400, eletto nel parlamento napoletano, poi mastro della zecca ed infine Conte di Matera.
“E’ perfettamente in linea con l’assessorato, il fatto che i ragazzi abbiano sentito l’esigenza di percorrere un itinerario alla riscoperta della nostra storia – afferma l’assessore Luigi De Simone – per poi realizzare insieme e in sinergia un evento pubblico, all’interno del maggio della cultura. L’esperienza vissuta insieme all’insegnante e all’Ente, sono certo resterà nei loro ricordi e potrà aiutarli a veicolare l’importanza di avere un corretto rapporto con il nostro passato. In questo senso, penso che anche “Una piazza per leggere” l’appuntamento del 24 scorso, ha risposto alle attese”. Ed infatti piazza Madonna dell’Arco è diventata per 10 ore una sala da lettura, con gazebo e case editrici che hanno esposto loro libri, grazie anche alla collaborazione della libreria anastasiana Scaramuzza. Il tutto condito con pregevoli momenti musicali. Il programma del maggio della cultura prevede visite guidate alle Biblioteche del Santuario di Madonna dell’Arco e del Monastero di Sant’Antonio. Il clou del “viaggio” culturale anastasiano sarà la “notte di lettura” in programma il 18 giugno.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.