Home > Politica > Sant’Anastasia.Arrivata la diffida del prefetto

Sant’Anastasia.Arrivata la diffida del prefetto

venerdì 12 giugno 2009


SANT’ANASTASIA. Puntuale è arrivata la diffida del Prefetto Pansa, diretta al Consiglio Comunale: entro e non oltre il termine di 20 giorni occorre provvedere in ordine all’approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009. La diffida è stata anticipata ieri via fax e l’anticipo ha permesso di velocizzare gli adempimenti relativi alla notifica della diffida al Sindaco e ai consiglieri comunali. “Abbiamo rifiutato la notifica – dice il consigliere Antonio Dobellini (PD) – perché riteniamo di aver fatto già il nostro dovere nella scorsa seduta del civico consesso”. Si comprende che la politica vivrà giorni di fitto dialogo e di possibili scontri, ma il Sindaco, Carmine Pone (che in questa fase delicata preferisce non rilasciare dichiarazioni), potrebbe ricucire gli strappi e, come disposto dai Decreti Legislativi 267/00 e 154/08 convertito in legge 189/08, “privilegiare la possibile sopravvivenza dell’organo democraticamente eletto”, nonché, se la politica trova le giuste motivazioni e la chiarezza degli obiettivi condivisi, dare alla maggioranza del paese che ha eletto il sindaco Pone un governo duraturo. La diffida prefettizia, infatti, non fa menzione delle motivazioni politiche (ininfluenti sulle norme) che hanno portato alla bocciatura del bilancio di previsione 2009, ma si attiene alle norme che il legislatore ha approvato per tutelare il bene comune e gli interessi della comunità alla quale i consiglieri eletti hanno l’obbligo di “consegnare” nei tempi stabiliti un bilancio di previsione che assicuri i servizi da rendere ai cittadini e faccia comprendere le scelte amministrative. Si ricorderà che per questo Bilancio 2009, l’assessore al ramo Armando Di Perna lo scorso anno ha lanciato un questionario rivolto ai cittadini per poter redigere un “bilancio partecipato”, che accogliesse i migliori suggerimenti ed istanze. Un bilancio ritenuto dall’amministrazione “di svolta” e di realizzazione di molti obiettivi, dopo il precedente bilancio di “risanamento”. Il fatto che la diffida sia stata “anticipata via fax” non permette, ad oggi, di poter con certezza indicare il termine di scadenza dei 20 giorni assegnati dal Prefetto, entro i quali il Civico Consesso deve approvare il bilancio di previsione 2009. La mancata approvazione del bilancio porterebbe all’avvio della procedura di scioglimento del consiglio e della nomina di un Commissario in sostituzione della Civica Amministrazione.

Messaggi

  • Dovere del Sindaco Carmine Pone ricucire gli strappi e, come disposto dai Decreti Legislativi 267/00 e 154/08 convertito in legge 189/08, “privilegiare la possibile sopravvivenza dell’organo democraticamente eletto”. Si vocifera, lo dice la gente, che cadano le teste di A.D.P. per fare spazio a T.S.- (rientrerebbe così la protesta del Consigliere Piccolo), la testa di A.C. per fare posto alla Dottoressa I. (rientrerebbero le proteste dell’U.D.C.) e la testa dell’Assessore P.C. per fare posto a persona di A.G.(rientrerebbe così la protesta di A.G.).Vi piacerebbero queste sostituzioni? Chi vivrà vedrà. Io sono fermamente convinto che la mancata approvazione del bilancio dovredde portare senza alcun dubbio all’avvio della procedura di scioglimento del consiglio ed alla nomina di un Commissario in sostituzione della Civica Amministrazione. Bene hanno fatto i Compagni del P.D. a non ritirare la diffida del Prefetto, come riportato ad altra parte. Vigile attento

  • LA COSA MIGLIORE E’ QUELLA DI ANDARE A CASA DARE DI NUOVO LA PAROLA AGLI ELETTORI,E SARANNO LORO CHE DECIDERANNO QUALE GOVERNO DEVE AVERE SANT’ANASTASIA.
    IL SINDACO DEVE PRENDERE ATTO DELLA SITUAZIONE CHE SI E’VENUTA A CREARE, SE VERAMENTE CI TIENE A SANT’ANASTASIA SI DIMETTE,E SI RICANDIDA,GIUDICHERA’ IL POPOLO SE MERITA DI RESTARE.

    • Caro Carmine dai una scossa e prova di coraggio dimettiti, e dai agli elettori la possibilità di votarti di nuovo, tanto sarai sempre tu a guidare il popolo della libertà, il resto è il nulla il popolo anastasiano punirà quei consiglieri che ti hanno votato contro solo ed esculusivamente per ragioni affaristiche e non politiche.VAI AVANTI..........

    • Si vedono tante manovre in giro. Piazza Marconi, o Piccoletto che dir si voglia, sponsorizzata tempo addietro dal Miniero, è diventata luogo d’incontri tra politici. Ad ogni ora si trovano seduti al bar del Piccolo, da poco aperto, l’ex consigliere di A.N. con i consiglieri della PDL, S.M., P.M., A.M., A.G.. Solo una costatazione: Da poco si incontra anche T.S., vuole essere il cacio sui maccheroni, con i vari Consiglieri della PDL come oggi formata, nessuno escluso. Gatta ci cova? Ci sono manovre di rimpasto in corso? Il Vice Sindaco Paolo Esposito intanto ancora tace e non favella. Pare avesse tanto da dire, in Consiglio Comunale, su A.G. ed invece .... silenzio di tomba! Chi vivrà vedrà. Vigile attento

    • c’è poco da capire quello che stà accadento nel nostro paese è esattamente quello che è accaduto in italia. la sfrontatezza di voler fare quello che "voglio" a discapito delle leggi e del parere dei citadini, si incontreranno pure, si metterano daccordo pure, cambieranno pure qualche assessore, andranno avanti per non so quanto ma resta indelebile nella memoria degli anastasiani che questa amministrazione, varata senza avere la maggioranza dei consiglieri comunali se non per "acquisti" dal centro sinistra, ha avuto la bocciatura sul bilancio e sulla delibera del piano trienale dei Lavori Pubblici dagli stessi consiglieri del centro destra. un po di orgoglio su via torniamo alle urne e questo per avere una maggioranza coesa e utile per la città poi se sarà Pone o qualcun altro, di destra o sinistra non importa, non si può andare avanti sotto ricatti di una parte della stessa maggioranza questo paese ha bisogno di una amministrazione stabile e duratura dove si puo programmare in pace e portare a compimento quelle opere tanto chieste e sperate dai cittadini anastasiani.

    • Di cose strane per Sant’Anastasia parla di Orgoglio altri di Dignità. Parole sante! Ma l’Orgoglio e la Dignità di chi? Intanto il Popolo anastasiano, dignitosamente e civilmente si chiede: “ma se i Piani triennali ed il Bilancio fossero stati approvati il giorno 4 giugno, cioè fuori termine, sarebbe comunque arrivata la diffida del Signor Prefetto ad annullare la Seduta Consiliare e quindi gli strumenti approvati”? Vigile curioso sempre attento

    • Di cose strane per Sant’Anastasia parla di Orgoglio altri di Dignità. Parole sante! Ma l’Orgoglio e la Dignità di chi? Intanto il Popolo anastasiano, dignitosamente e civilmente si chiede: “ma se i Piani triennali ed il Bilancio fossero stati approvati il giorno 4 giugno, cioè fuori termine, sarebbe comunque arrivata la diffida del Signor Prefetto ad annullare la Seduta Consiliare e quindi gli strumenti approvati”? Vigile curioso sempre attento

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.