Home > Cronaca > Pastificio Russo, l’appello del sindaco: "Imprenditori non scappate"

Pastificio Russo, l’appello del sindaco: "Imprenditori non scappate"

sabato 13 giugno 2009, di Gabriella Bellini


Cicciano . “Investitori non scappate”. E’ l’appello del sindaco di Cicciano, Giuseppe Caccavale, a
due giorni dalla richiesta di fallimento per Mario Maione avanzata dalla procura di Napoli. E’ stata accertata una esposizione debitoria di circa 30 milioni di euro nell’ambito di un procedimento sulla gestione del pastificio Russo di Cicciano, e del quale Maione è titolare. “Pasta Russo è da sempre un punto di riferimento per la produzione della pasta in Italia”, aggiunge Caccavale, “è una realtà economica di fondamentale importanza per Cicciano, sia in termini di lavoro diretto sia in termini di indotto. L’azienda è in difficoltà da tempo e l’attività è ferma da oltre un anno, il che si è tradotto nella scomparsa della Pasta Russo dai canali della grande distribuzione e della vendita diretta e in una progressiva riduzione di valore di un marchio storico, che vanta oltre 125 anni di attività, in Campania e in Italia. Si è appreso della richiesta di dichiarazione di fallimento avanzata dal pm che sfocerà presumibilmente in una procedura fallimentare oltre che del recente interessamento di soggetti specializzati in ristrutturazioni fallimentari e salvataggio di imprese in crisi. L’auspicio è che l’apertura della procedura fallimentare non faccia venir meno l’interesse di investitori disposti ad intervenire per preservare il maggior numero di posti di lavoro”. Il sindaco chiude con un appello: “La speranza è che i potenziali investitori trovino nel tribunale fallimentare il giusto interlocutore per individuare la soluzione della crisi prima che la stessa diventi irreversibile e che sia il più possibile indolore per il tessuto sociale ed economico di Cicciano”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.