Home > Politica > Marigliano, Sorrentino: "La mia politica per i cittadini"

Il candidato sindaco del centrosinistra spiega le ragioni dei mancati apparentamenti

Marigliano, Sorrentino: "La mia politica per i cittadini"

martedì 16 giugno 2009, di Gabriella Bellini


Marigliano. Nessun apparentamento, ma massimo spazio al dialogo e al rapporto diretto con i mariglianesi. Così Sebastiano Sorrentino, candidato sindaco del centrosinistra ha deciso di improntare il ballottaggio che lo attende. “Ho parlato con tutti gli altri candidati esclusi dal secondo turno elettorale”, spiega Sorrentino, “ma alla fine ho deciso di proseguire senza ufficializzare nessun apparentamento, continuo con i stessi partiti che mi sono stati al fianco al primo turno e si sono dimostrati fedeli alleati. Questo naturalmente non impedisce al dialogo di proseguire, sono pronto ad allargare la mia maggioranza una volta eletto. Se mi troverò a gestire questa città lo voglio fare anche con l’apporto della minoranza”. Ai cittadini, va subito il pensiero anche di Pasquale Beneduce, segretario provinciale del Partito Socialista, componente della lista Sinistra e Libertà. “Abbiamo il dovere di ringraziare i cittadini che hanno compreso il progetto di Sorrentino”, dice Beneduce, “si tratta di una competizione difficilissima, che ha subito condizionamenti mediatici, politici e altri che rasentano la legalità. Abbiamo ottenuto un consenso elettorale che ci permette di competere al ballottaggio, questo ci fa pensare che abbiamo scelto un buon progetto e la gente ci ha capito. Ora ci tocca un ultimo sforzo per trasformare il nostro concetto di gestione della cosa pubblica in consenso elettorale. Sorrentino ha fatto benissimo a non orientarsi verso l’apparentamento, e non soltanto per una questione di economicità dei seggi, nessuna lista gliel’ha chiesto, ha carta bianca per valutare le scelte che sono politicamente compatibili con le nostre”. A tal proposito Beneduce ha fatto un preciso appello a Rifondazione comunista, che al primo turno ha partecipato con un proprio candidato sindaco. “Al Prc va il mio personale appello”, aggiunge l’esponente di Sinistra e Libertà, “affinchè possano anche loro contribuire con noi a non far vincere la destra. I mariglianesi ora si trovano a dover scegliere tra due candidati. Sorrentino rappresenta la coerenza, ha dimostrato negli anni di sapersi impegnare per la sua città e di essere libero da ogni condizionamento, se dovesse vincere l’altra parte la città non sarà governata da chi siede in consiglio comunale, ma da meccanismi che vanno ben oltre Marigliano. Se vincesse il centrodestra non credo che il governo cittadino durerà molto perché le logiche che hanno guidato quelle liste non potranno essere tutte soddisfatte”. Sul ballottaggio e le ipotetiche alleanze che potrebbero sostenere Antonio Sodano (Pdl) si è focalizzato Michele Nappi, “Rilanciamo Marigliano”. “Il Pdl più volte ha detto che avrebbe tenuto fuori dalla competizione elettorale certi personaggi che condizionano il voto”, afferma Nappi, “ e poi li ha candidati, le scelte dell’Amministrazione non saranno mai autonome, ma legate a logiche affaristiche. Singolare anche il rapporto tra il Pdl e l’Alleanza di Centro. Prima del voto ci sono stati scontri durissimi tra i leader dei due partiti, comprese pesanti critiche al candidato sindaco, del tutto incompatibili con i manifesti in cui l’Adc dice di essere antitesi al centrosinistra. Oggi una loro alleanza suona ancora più contraddittoria, senza alcun progetto politico alla base e che si fonda su interessi che sono anche discordanti fra di loro. Noi siamo certi dell’autonomia del nostro candidato sindaco, il loro invece è in affitto”. Perché votare Sorrentino? “Non sono un politico improvvisato”, conclude il leader del centrosinistra, “sono stato sempre a disposizione della gente, ho ricevuto tutti e se fossi eletto è quello che voglio continuare a fare in municipio. Voglio che diventi un palazzo di vetro, con le porte sempre aperte per i miei concittadini, quella è la casa di tutti e con me lo sarà davvero”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.