Home > Politica > Francesco Casagrande: Ora Sant’Anastasia si troverà con un sindaco (...)

Francesco Casagrande: Ora Sant’Anastasia si troverà con un sindaco ricattabile e senza poteri

mercoledì 1 luglio 2009


Cari amici della provinciaonline,lunedì 29 giugno 2009 si è scritta una delle pagine più vergognose della politica anastasiana.Circa sei mesi fà,inviai
al giornale (e al sindaco Carmine Pone) una lettera nella quale evideziavotutto quello che poi sarebbe successo.
Nella missiva invitavo il primo cittadino a fornire i nomi dei consiglieri che lo ricattavano e la risposta fu che lui, uomo
forte delle istituzioni,e uomo forte di carattere,non avrebbe mai ("dico mai")
consentito a chiunque di ricattarlo ,ne tantomeno sarebbe sceso a
compromessi,perchè l’operato della giunta da lui formata era magnifico.
Ammise addiruttura che il cambio di assessori sarebbe stato l’ammissione del
fallimento del suo operato,ma tutto ciò si era capito che alla prima occasione.
I consiglieri dissidenti sarebbero passati all’attacco,e la prova si è avuta
nel consiglio comunale del 4 giugno,bocciatura del bilancio,
Dietro l’ancora di
salvataggio che il prefetto ha lanciato, il sindaco subito la raccolta pur di
non andare a casa. E’ una VERGOGNA,il sindaco diceva di non voler cedere a
richieste di botteghe.Invece è stato fatto l’esatto contrario di quanto aveva
annunciato nei mesi scorsi.
Cari amici siamo alla follia più assoluta,se
pensiamo che sono stati impegnati sei mesi per cambiare qualche assessore.Si è
bloccato un paese perchè il sindaco, uomo forte delle istituzioni, ha ceduto alle
richieste dei consiglieri dissidenti.
Adesso inizia la festa,Sant’Anastasia si
ritrova con un sindaco senza potere il quale, qualsiasi cosa voglia fare, dovrà concordarla con i consiglieri. Così quello che dirà dovrà essere sottoposto al giudizio degli altri,e
lui sarà il sindaco con delega alla fascia. Sarà solo una figura per
rappresentare l’istituzione alle processioni.
Adesso si è esposto ai giochi di
chi ora potrà sempre più pretendere sotto la minaccia di far cadere il governo cittadino.

franco casagrande (direttivo pd
anastasiano)

Messaggi

  • Caro Casagrande purtroppo questo paese si è devuto assorbire dieci anni di esecutivo Iervolino dove tu eri un consigliere di spicco e cambiava assessore a decine senza che il paese se ne accorgesse e infatti la corte dei conti ha chiamato a pagare gli amministratori del centro sinistra per danno economico.Questo paese purtroppo da centro destra a centro sinistra viene eletto sempre il peggio; spero che alle prossime amministrative la nostra comunità sappia scegliere una vera classe dirigente che non sia il centro sinistra di prima e il centro destra attuale ma uomini che amano s. anastasia
    MARIO GIFUNI PORTAVOCE DELLA DESTRA

  • Carissimi, riesumare il passato, come diceva l’ex consigliere Casagrande, è un male. Però, allo stesso tempo, dimenticarlo sarebbe un grave atto politico, una mancanza di rispetto verso l’intera popolazione cittadina. Noi, cittadini di un paese poco ridente, ormai subiamo i soprusi dei governanti da diversi lustri e le Giunte, di qualsiasi colore esse siano state, hanno dimostrato una mediocrtià imbarazzante. I rimpasti, come dicevo in un messaggio inviato qualche giorno fa, sono un atto fisiologico della politica, anzi ben vengano quando l’impasse amministrativo prende il sopravvento. Quello che credo sia opinabile è il metodo, il come avviene. E’ francamente trovo entrambi i metodi polticamente scadenti, di basso profilo. Ergersi a vate della buon senso e della moralità, quando poi negli anni passati il centro-sinistra è stato fautore di orrori politici in tal senso mi sembra fuori luogo, la solita gazzarra (non)politica per tirare acqua al proprio mulino. Mi accodo, invece, alle parole dell’Ing. Merone, auspicando che nella prossima tornata elettorale finalemnte gli anastasiani, stanchi e delusi dagli oligarchi, possano, finalmente, con il loro voto mandare a casa il vecchio, il marciume che attanaglia la politica anastasiana da diversi lustri. Auspicando, inoltre, che finalmente i giovani trovino spazio e diano il loro vitale contributo alla rinascita di questa terra per troppi anni umiliata. Un Saluto, Ciro Pavone.

    • "FORMIDABILI"
      Affermate sempre le stesse cose,la storia non e sempre raccontata bene,la verità e quello che noi diciamo e vediamo?,dimenticate tutto e di tutto, anche l’ex consigliere Casagrande,almeno il dovere di raccontarle che fa parte di quella coalizione,personalmente ammetto nei primi cinque anni ho dato fiducia a quella amministrazione, i fatti dicono che l’Ammistrazione Jervolino nei dieci anni non ha fatto nulla, ma qualcosa c’è o non ve ne siete accorti,basta vedere i marciapiedi con la nuova illuminazione in via D’Auria in via Somma in via Sodani,la piazza di Madonna dell’Arco,i parchi verdi del G.boccaccio,la spazio verde con il bocciofilo dietro la parrocchia di via romani, il verde in via pomigliano (vicino corderia),piazza trivio,i quattro nuovi poli scolastici,unici lavori in via starza con le relative fogne,piazzetta dell’immacolata a ponte di ferro,lavori per il nuovo Consiglio Comunale del Comune di Sant’Anastasia,mi fermo qui perchè l’elenco c’è bisogna solo ricordarselo, affermo inoltre che anche in quella successiva amministrazione si fa poco fatto poco e nei successivi 5 anni, vorrei ricordare soprattutto nelle periferie,guarda caso anche quest’altra amministrazione non fa nulla, vedi fogne in via pomigliano, dove la sera non puoi circolare per la puzza dell’alvio santo spirito per non ricordare il deposito continuo dell’immondizia in via eduardo de filippo, l’abbassamento della strada sotto il ponte della ferrovia, fogne in via li dottori,strade ancora privi di illuminazione,ecc..ecc... concludo come ho sempre detto non basta che nelle Amministrazione ci sono sempre dott. ing. avv. anche se questi sono di periferia, ci vogliono persone nuove che amano la nostra città, lascio a voi giudicare, ma non amate visceratamente persone che nei fatti non fanno nulla,basti pensare che consiglieri comunali da anni eletti dal popolo ma che in consiglio mai rappresentano,come ho sempre rabatito ringrazio il direttore di questo giornale che ci fa dialogare anche attraverso le pagine web,io la politica attiva la posso seguire solo cosi, perchè lascio continuamente sant’anastasia per lavoro. Saluti Sasso

    • ill.mo sig.sasso nessuno ricorda come era 14 anni fa sant’anastasia,tutti dicono che non è stato fatto niente ma nessuno evidenzia tutto quello che lei ha fatto rilevare,mi piacerebbe che il giornale tramite la dott.bellini mettese in cantiere un forum dove partecipasse anche il mio ex sindaco iervolino cosi’ da poter evidenziare tutto quello che quella amministrazione fece per Sant’anastasia,così da mettere fine una volta è per sempre alle polemiche sterile e senza senso.

      franco casagrande

    • COMPLIMENTI! COMPLIMENTI VIVISSIMI A QUESTA AMMINISTRAZIONE CHE IN SOLI DUE ANNI STA RENDENDO VIVIBILI TUTTE LE PIAZZE ANASTASIANE,LIBERANDOLE DAGLI OSTACOLI ARCHITETTONICI CHE LE PRECEDENTI AMMINISTRAZIONI AVEVANO CREATO.
      GRAZIE SINDACO, VERAMENTE GRAZIE DI CUORE!
      P.S. NON SI FACCIA INFLUENZARE DALL’INVIDIA E DALL’IRONIA DI CHI NON HA POTERE.
      MARIA CALLAS

    • Cara sig. lei vive fuori da sant’anastasia,se amministrare un comune vuol dire solamente fare piazza cattaneo vuol dire che lei mi scusi non si è reso conto di altri posti del nostro paese.
      Si faccia un giro e si renderà conto della gravità della situazione.

      fc

  • Franco, non ne possiamo più delle tue lamentele, piuttosto FA’ QUALCOSA CONCRETAMENTE, non limitarti a criticare gli altri!!!!

    Aldo Del Noce.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.