Home > Cronaca > Somma Vesuviana, pretende i soldi e picchia la madre in auto, (...)

Somma Vesuviana, pretende i soldi e picchia la madre in auto, bloccato

lunedì 6 luglio 2009


Somma Vesuviana. Arrestato per tentata estorsione e gravi lesioni ai danni della madre. A questa sorte è andato incontro G.A., giovane 22enne, sommese finito con i ferri ai polsi nel tardo pomeriggio di sabato per l’intervento dei carabinieri della locale stazione guidati dal maresciallo Raimondo Semprevivo. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine e con gravi problemi di droga, si trovava in compagnia della madre a bordo dell’auto di quest’ultima. Ad un certo punto sembra che il ragazzo abbia chiesto insistentemente del denaro alla donna, la quale gli avrebbe risposto negativamente. Di fronte al diniego di quel denaro, da utilizzare con tutta probabilità per l’acquisto della dose quotidiana di droga, è scattata la reazione violenta del ragazzo. Fermata l’auto ha cominciato ad inveire contro la povera ed indifesa madre. Ma il passo dalle violenza verbale a quella fisica è stato brevissimo. Pochi istanti e stando al racconto di alcuni testimoni accorsi sul posto il giovane si è scagliato sulla donna colpendola a ripetizione con calci e pugni. Solo l’intervento dei carabinieri ha riportato la calma. Carabinieri la cui attenzione è stata attirata dalle urla e dagli schiamazzi. Si perché l’episodio si è svolto in via S.Filippo, a pochi metri di distanza dalla caserma dell’Arma. Gli uomini guidati da Semprevivo intervenuti tempestivamente hanno dapprima bloccato il 22enne in preda al raptus e subito dopo hanno soccorso sua madre. Quest’ultima, trasferita al pronto soccorso “Apicella” di Pollena Trocchia, è stata medicata per le lesioni e le escoriazioni riportate. Il giovane è stato invece arrestato. Rischia dai 4 agli 8 anni di reclusione.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.