Home > Attualità > Comunicati Stampa > Bossa (Pd): "Si indaghi sul rapporto tra criminalità e politica"

INCHIESTA DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA SULLE RIVELAZIONI DI CIANCIMINO

Bossa (Pd): "Si indaghi sul rapporto tra criminalità e politica"

lunedì 20 luglio 2009, di Comunicato Stampa


“L’idea di una inchiesta ad hoc sulle stragi di Capaci e via D’Amelio potrebbe finalmente dare alla Commissione antimafia un ruolo che non è riuscita ad avere in questo primo anno di legislatura: quello di un luogo di indagine, approfondimento e di elaborazione sulla criminalità organizzata in Italia”. Lo dichiara Luisa Bossa, deputato napoletano del Pd, componente della commissione antimafia.
“E’ ora – aggiunge – che cominciamo a mettere le mani su un tema di cui tutti parlano ma su cui nessuno attiva un’attenzione vera. Quello dei rapporti tra politica e criminalità organizzata. La commissione antimafia si dia il compito di indagare a fondo su questo: vada a cercare le connessioni, le interdipendenze tra mafia, potere politico, potere economico e apparati deviati dello Stato. Ha l’autorevolezza e la forza, gli strumenti normativi e i poteri per farlo. Dalla commissione antimafia potrebbe così arrivare un contributo decisivo a un problema su cui non si è mai voluto fare davvero luce”.
“La commissione – conclude l’on. Bossa – ha poteri speciali che gli consentono di lavorare su archivi segreti, su carte processuali, su indagini in corso. Ha la possibilità concreta di aprire un varco e di consegnare alle forze politiche e al Paese un’immagine chiara, netta, delle possibili compromissioni tra la società, nelle sue articolazioni politiche ed economiche, e le mafie. Lo faccia e così darà un senso e un valore al suo ruolo”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.