Home > Cronaca > Somma Vesuviana: Arriva l’isola ecologica, ma in periferia è ancora (...)

Il Comune dà l’ok per l’apertura del sito, ma fuori dal centro si continua a sversare illegalmente di tutto

Somma Vesuviana: Arriva l’isola ecologica, ma in periferia è ancora caos

giovedì 30 luglio 2009


E intanto ieri per ripulire via Duca di Salza sono dovuti intervenire i carabinieri

Somma Vesuviana. Somma Vesuviana avrà finalmente la sua isola ecologica. A comunicarlo è stato l’assessore all’Ambiente e all’Ecologia Raffaele Angri. Il sito, che sorgerà in via S.Sossio, è l’ultimo tassello di una gestione dei rifiuti sommesi dal bilancio positivo. Positivo perché Somma Vesuviana, qualche mese fa, è rientrato tra i Comuni virtuosi che hanno avuto accesso ai finanziamenti speciali erogati dalla provincia di Napoli. Positivo perché, a poco più di un anno dall’entrata in funzione della raccolta differenziata, la percentuale di quest’ultima si è attestata al 49per cento. L’inaugurazione della struttura avverrà ufficialmente sabato prossimo alle 11 con una cerimonia alla quale interverranno le massime autorità cittadine. “L’isola ecologica comunale, sarà un centro per la raccolta differenziata di rifiuti riciclabili che integrerà ed amplierà i servizi attualmente offerti dalla raccolta dei rifiuti dell’Ente attuata dall’impresa Igiene Urbana” fanno sapere dallo staff dello stesso Angri. Ma se è in dirittura d’arrivo l’apertura dell’isola ecologica, molto ancora c’è da fare per alcune zone periferiche della cittadina sommese abbandonate ancora alla mercé dei soliti incivili. I carabinieri infatti sono stati costretti a chiudere una strada al traffico per i troppi rifiuti che ne ostruivano e rendevano rischioso il passaggio. Questo è quanto accaduto nella mattinata di ieri in via Duca di Salza a Somma Vesuviana. Erano da poco passate le dieci quando gli uomini della locale stazione dell’Arma, guidati dal maresciallo Raimondo Semprevivo, sono entrati in azione. Azione che ha comportato il blocco immediato del flusso di traffico verso Pomigliano D’Arco e la rimozione dei rifiuti tra i quali, è bene ricordarlo, non c’erano solo i canonici sacchetti in plastica, ma anche ingombranti di grossa stazza. L’ operazione di raccolta è avvenuta per mano degli operai dell’ Igiene Urbana, la ditta che ha in appalto il servizio di raccolta dei rifiuti nella cittadina sommese. Il tutto sempre sotto l’occhio vigile degli uomini della Benemerita i quali hanno lasciato il luogo solo a lavoro terminato. Ma l’intervento per la rimozione dei rifiuti non è stato l’unico effettuato dai carabinieri. Infatti, proprio mentre gli automezzi dell’Igiene Urbana si mettevano all’opera, si è verificato un tamponamento tra due auto nei pressi dei lavori in corso. Un giovane, probabilmente distratto, alla guida di una Fiat Punto ha tamponato una donna che lo precedeva a bordo di una Peugeot 106. Fortunatamente, a dispetto dello spavento, sono stati registrati solo danni alle due auto e non ai rispettivi conducenti.Quello dei rifiuti scaricati in modo selvaggio in via Duca di Salza è un problema endemico della cittadina sommese. La strada di periferia, che circonda la vecchia Masseria costruita nel 1500 dalla famiglia Strambone, Duchi di Salza e Principi di Volturara, è di passaggio e di conseguenza risulta essere una sorta di “eldorado” per quegli incivili i quali, nonostante la raccolta differenziata organizzata dal Comune sommese, continuano a sversare i rifiuti sul ciglio della strada. Ovviamente a favorire certi atteggiamenti è anche l’assoluta mancanza di controllo da parte dei Vigili Urbani i quali non sembrano avere le risorse e la necessaria organizzazione per coprire il vasto territorio sommese. Nel frattempo al Comune le bocche su questa vicenda sono cucite. Interpellato, l’assessore all’Ecologia e all’Ambiente Raffaele Angri si è trincerato dietro un secco e stizzito “No comment”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.