Home > Cronaca > Sant’Anastasia, cerca di incassare buoni fruttiferi per 36mila euro: (...)

Sant’Anastasia, cerca di incassare buoni fruttiferi per 36mila euro: arrestato

giovedì 30 luglio 2009, di La redazione


Sant’Anastasia . Aveva cercato di incassare dei buoni postali fruttiferi per il valore di 36mila euro, peccato che non fossero intestati a lui. Così è finito in manette Luigi Schetter, 51 anni di Cercola che per entrare in possesso della cifra si era spostato nella vicina Sant’Anastasia. Proprio nell’ufficio postale di via Primicerio i carabinieri della locale stazione hanno fermato l’uomo per ricettazione e tentata truffa aggravata. Una truffa che Schetter ha cercato di compiere con l’aiuto di un altro uomo, anche lui denunciato dai militari dell’Arma, si tratta di un anastasiano di 47 anni. Gli undici buoni postali fruttiferi erano stati emessi a Milano ed erano intestati ad un 65enne deceduto proprio nel capoluogo lombardo il 20 giugno scorso. Alla fine le accuse confronti di Schetter sono: tentata truffa aggravata in concorso, ricettazione, utilizzo di documenti falsi, sostituzione di persona, uso di atto falso e falsità materiale. Per gli stessi reati è stato denunciato il suo complice, un uomo già noto alle forze dell’ordine, che lo aveva accompagnato all’interno degli uffici della Posta.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.