Home > Attualità > Il Social Jazz di Luigi Snichelotto alla Notte Bianca di Caserta

Il Social Jazz di Luigi Snichelotto alla Notte Bianca di Caserta

lunedì 24 settembre 2007, di Gabriella Castiello


CASERTA - Luigi Snichelotto e il Musica Esemble ospiti della Notte Bianca di Caserta con lo spettacolo “Narrazione Musicante”.

Tra la notte di sabato 29 e domenica 30 settembre alle ore 01.00 l’artista si esibirà in Piazza Correra accompagnato da musicisti d’eccezione. Suoneranno, infatti, Daniele Brenca al contrabbasso, Filippo D’Allio alla chitarra, Alfredo Di Martino al piano, Antonio Mambelli alla batteria e Umberto Muselli al sassofono. La band presenterà in anteprima alcuni brani di “Fenomeno Vulcanico”, il nuovo lavoro discografico dedicato al grande Renato Carosone. Non mancheranno pezzi tratti dall’album “Narrazione Musicante” del 2006, anche questo come il primo prodotto dall’etichetta “Mediterranea Music Factory”, diretta da Maurizio Silvestri. Alcuni brani italiani ed internazionali, da Prevert a Cole Porter, completeranno lo spettacolo. “Sono particolarmente felice di partecipare a questo evento – dichiara Luigi Snichelotto - non solo per il valore artistico e culturale che mi permette di condividere il palco con illustri musicisti campani come Pietro Condorelli e Marco Zurzolo, ma perché, finalmente, si comincia a dare spazio ai giovani, affidando eventi di tale livello a nuove sinergie e creatività”. “In un momento disagevole del capoluogo campano, mi riferisco all’annunciata cancellazione della Notte Bianca partenopea – continua il musicista - dobbiamo un riconoscimento ai giovani professionisti che hanno scommesso su questa kermesse”. Il Musica Ensemble di Snichelotto propone un particolare mix tra musica napoletana e classica, il tutto riletto in chiave jazz. Il progetto musicale è parte integrante del social Jazz, un’espressione artistica dell’Associazione Onlus Arte & Cultura – Centro Studi Theodor W. Adorno della città di Napoli. Il social Jazz di Luigi Snichelotto è un modo originale di narrare la musica, una musica che non perde di vista i connotati sociali e le interazione con il territorio. E’ un elemento di rottura verso gli schemi sociali molto spesso contaminati.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.