Home > Speciali > La musica che mi gira intorno > Il tributo di Ischia a Mia Martini

Il tributo di Ischia a Mia Martini

‘Per sempre Mia’, uno spettacolo musicale dedicato a una delle più grandi artiste dell’ultimo secolo.

martedì 1 settembre 2009, di Ciro Castaldo


L’associazione ‘Una voce per Pithecusae’ nelle persone di Michele Schiano e Raffaella Scarpelli in collaborazione con ‘Minuetto Onlus’ e ‘Miss & Mister Aragonese’ rinnova l’invito per la VII edizione dello spettacolo canoro ‘Una voce per Pithecusae’ presentando ‘Per sempre Mia’, uno spettacolo musicale dedicato alla memoria di una delle più grandi artiste e interpreti dell’ultimo secolo: Mia Martini. A ricordare l’artista saranno la sorella maggiore Leda Berté, presidente dell’associazione ‘Minuetto’, il cantautore Mimmo Cavallo che ha scritto per Mia Martini numerosi brani di pregevole fattura come ‘Guarirò guarirò’, ‘Danza pagana’, ‘Dio c’è’, ‘Il mio oriente’, ‘Viva l’amore’ e ‘Buio’, il cantante Carlo Ghirardato, lo stilista Alexander Miru e il ballerino Michele Di Costanzo. Anna Monichetti, Piero De Crescenzo, Loredana Ionchese, Miriam Pilato e Pino Cirillo saranno gli altri ospiti della serata, durante la quale saranno riassunte le tappe fondamentali del percorso umano e artistico della cantante attraverso le proiezioni degli intensi video realizzati da Alberto Gilardi e le preziose testimonianze degli estimatori che hanno conosciuto e seguito l’artista. Inoltre saranno in mostra i suoi abiti più belli tra i quali il tailleur nero con il quale ha cantato la popolarissima ‘Gli uomini non cambiano’ nel famoso Sanremo del 1992.

L’appuntamento è per giovedì 10 settembre, alle ore 21:00, in Piazza Santa Restituta a Lacco Ameno - Ischia, dove la grandissima Mia Martini si è più volte esibita nei suoi memorabili concerti.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.