Home > Cultura > Gragnano, presentata la grande festa dei pastifici d’eccellenza

Gragnano, presentata la grande festa dei pastifici d’eccellenza

venerdì 4 settembre 2009, di La redazione


“I pastifici di Gragnano sono un modello di come l’aggregazione e la creazione di distretti debba nascere dal territorio. E’ così che si può promuovere concretamente lo sviluppo. Le istituzioni devono assecondare e supportare questi processi contribuendo al loro consolidamento”. Per Giovanni Lettieri, Presidente dell’Unione Industriali di Napoli, il “Senso della Pasta”, la grande festa in programma a Gragnano dall’11 al 13 settembre, è la consacrazione di una sfida condotta a buon fine, quella di innovare e modernizzare nel solco di una tradizione multisecolare. Lettieri ha introdotto i lavori dell’incontro di presentazione dell’iniziativa, svoltosi presso la sede dell’associazione imprenditoriale. Lungo via Roma, l’antica ‘strada della pasta’ del comune vesuviano, i visitatori della manifestazione potranno entrare in contatto col prezioso alimento attraverso i cinque sensi: gustandolo, annusandolo, immergendo le mani in sacchi ricolmi di farina o grano duro, rivisitando scene di film celeberrimi come ‘Miseria e Nobiltà’ o ‘Un americano a Roma’, ascoltando il suono dell’acqua che bolle o del grano macinato. Una festa intesa a rafforzare il rapporto tra produttori e fruitori di un bene d’eccellenza, notissimo anche all’estero. I 14 pastifici di Gragnano, 13 dei quali riuniti nel Consorzio Gragnano Città della Pasta presieduto da Giuseppe Di Martino, contribuiscono all’export del comparto per il 15%, pari a un valore di circa 300 milioni di euro. “Un esempio emblematico di come si possa ulteriormente promuovere i valori identitari dell’impresa locale attraverso la diffusione di un marchio Napoli”, ha sottolineato il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, intervenuto all’incontro. “Sosteniamo l’azione promozionale condotta dagli imprenditori e ci prepariamo a farlo con ancora maggiore forza in futuro”, ha rimarcato il Sindaco di Gragnano, Annarita Patriarca. L’alta qualità della pasta gragnanese non deriva solo da proprietà naturali, ma anche da una cultura d’impresa tramandatasi di generazione in generazione, aggiornata ed evoluta col tempo. “Siamo a fianco degli organizzatori del grande evento di Gragnano – ha precisato il Presidente dell’Industria Alimentare dell’Unione Industriali, Carmine Caputo – come lo saremo con tutte le espressioni del territorio che contribuiscono ad arricchire il patrimonio di eccellenza del nostro settore. Nel quadro di una strategia tracciata con efficacia dalla Presidenza Lettieri”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.