Home > Cronaca > Somma Vesuviana, rissa al quartiere Casamale

Somma Vesuviana, rissa al quartiere Casamale

mercoledì 9 settembre 2009


Somma Vesuviana. Botte da orbi nel quartiere Casamale. Il fatto increscioso a questo punto non fa quasi neanche più notizia visto che non è la prima, e probabilmente neanche l’ultima volta che accade. Protagoniste addirittura due intere famiglie contrapposte che, nella serata di lunedì, si sono fronteggiate a viso aperto tra le strade dell’Antico Borgo. I fatti. Erano da poco passate le venti quando nello spazio antistante al bar del Casamale, a quell’ora uno dei luoghi più affollati del quartiere, si presenta un giovane nelle vesti di giustiziere del padre, che la sera prima era stato schiaffeggiato per lo strascico di una futile discussione avvenuta tra il figlio ed uno dei suoi aggressori un mese prima. Il 28enne, la cui famiglia è proprio originaria del Casamale, una volta trovato l’uomo che la sera prima aveva avuto l’alterco con il padre gli si è scagliato contro. “A quel punto”, come hanno raccontato gli inconsapevoli testimoni alla scena, “è successo di tutto. Ingiurie, minacce, calci, pugni e schiaffi”. Un vero e proprio putiferio amplificato dal fatto che nel cruento litigio sono intervenute più persone per dividere i due protagonisti. A riportare l’ordine e a placare gli animi più che surriscaldati, prima che gli eventi degenerassero ulteriormente, ci ha pensato una pattuglia dei carabinieri di Somma Vesuviana intervenuta tempestivamente su segnalazione di alcuni residenti spaventati. Allo stato attuale non risultano denunce ne danni a persone o cose. Solo uno dei due litiganti ha riportato alcune escoriazioni in volto. Questo episodio riporta alla ribalta l’Antico Borgo Casamale, perla di bellezza sommese, ma polveriera pronta ad esplodere per un non niente. “E’ vergognoso- hanno dichiarato alcuni cittadini che hanno assistito al penoso spettacolo- che ciclicamente avvengano queste scene che squalificano il nostro bellissimo quartiere”. Quello della violenza e delle risse, di cui il Casamale è stato spesso teatro, però non è l’unico motivo che rende “difficile” il tam tam quotidiano dei residenti. “Schiamazzi a tutte le ore della notte, auto parcheggiate in modo selvaggio e degrado urbano tolgono dignità e serenità a chi come noi”, hanno asserito in coro alcune persone del posto “ha scelto di viverlo e non di abbandonarlo questo luogo. Non chiediamo molto”, hanno concluso con amarezza, “vorremmo solo un po’ di tranquillità e un maggior rispetto delle regole del vivere civile. Mica è troppo?”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.