Home > Attualità > Il gruppo Neastasis accusa: "Raccolta differenziata lacunosa"

Il gruppo Neastasis accusa: "Raccolta differenziata lacunosa"

sabato 26 settembre 2009, di Andrea Anna Donizzetti


Sant’ Anastasia. I cumuli di rifiuti sono stati il tema dell’ incontro di ieri, tenutosi nell’aula consiliare di Sant’Anastasia, ed organizzato dall’associazione civica Neastasis che ha coinvolto l’amminsitrazione comunale. Ad introdurre il tema del dibattito è stato Antonio Sasso, esponente di Neastasis, nata lo scorso anno durante lo scandalo dei rifiuti, presentando la situazione dei rifiuti dopo l’avvio della raccolta differenziata, avvenuta nel luglio 2008. “Una raccolta che si presenta ancora molto lacunosa”, ha spiegato, “specialmente nelle zone periferiche. Le cause possibili di questo fallimento possono essere state: la convenzione tra l’ Amav e il Comune non è stata messa bene a fuoco, oppure l’amministrazione comunale non provvede a far attuare tutti i punti previsti da tale convenzione”. A ricordare i temi principali presenti nella convenzione altri esponenti dell’associazione, Luigi Bifulco e Vincenzo Spadaro. Che hanno sottolineato la mancanza di isole ecologiche, il degrado delle strade ed, in particolare, delle strade statali 268 e 162 per le corsie di accesso a Sant’Anastasia e a Madonna dell’ Arco e delle aree di sosta. Sono stati dati, inoltre, alcuni suggerimenti per stimolare la sensibilità dei cittadini e per velocizzare i tempi di realizzazione degli obiettivi. La risposta è arrivata dagli assessori all’Ambiente Pasquale Coppola e al Bilancio Totti Sbrescia, che hanno spiegato che “si sta già cercando di trovare una soluzione ai problemi esposti dall’ associazione: infatti, per il ritiro della carta e della plastica è stato già fatto un appalto con una società diversa che durerà sei mesi, dopo i quali si discuterà delle migliorie apportate da questo, sono state effettuate tre nuove assunzioni di operatori ecologici addetti alla pulizia delle strade”. A conclusione dell’ incontro ci si è accordati per la sistemazione delle isole ecologiche entro la primavera del 2010, per la collocazione di un maggior numero di cestini per la carta e per maggiori incontri informativi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.