Home > Attualità > Comunicati Stampa > Napoli e Roma in un incrocio di destini sportivi.

Napoli e Roma in un incrocio di destini sportivi.

giovedì 1 ottobre 2009, di Comunicato Stampa


Una vittoria netta e convincente alle spalle e davanti la tranquillità di non aver nulla da perdere, con la pressione del pronostico tutta sugli avversari. Questo lo spirito con cui il Pontano Basket Napoli si sta avvicinando alla trasferta di sabato sera (palla a due ore 18.30) sul parquet della Luiss Roma, squadra annoverata tra le candidate alla promozione. Dopo la semifinale dei play off raggiunta lo scorso anno, gli universitari hanno ceduto Mori, Giovinazzi e Forzelin ed hanno integrato il roster con gli arrivi di Petrone, Loembroni e Conti. “Una formazione da prendere con le molle – spiega il dirigente Luca Coppola Bottazzi – Hanno 5–6 giocatori che possono dare molto fastidio, anche se manca il play Giambene. Conosciamo bene i campani Luca Adinolfi (ex Partenope e Pozzuoli) e Urciuoli che, nel 2002/03, militava nella Vito Lepore Avellino e fu nostro avversario. Come noi, poi, hanno confermato l’allenatore, Polesello, vecchia bandiera del Banco Roma che nel 1983 vinse lo scudetto con Larry Ryght. Detto questo noi andremo lì con umiltà, ma determinati e vogliosi di provare a giocarcela fino al 40°. Questo è un girone molto equilibrato in cui bisogna ragionare sempre in questo modo. Il pronostico è favorevole ai laziali, ma il nostro successo con Gaeta può incutere loro un mimo timore. Noi siamo tranquilli, sappiamo che un eventuale colpaccio sarebbe di platino per la classifica e per il morale”. In questa settimana è stato giustamente alto perché, nel debutto in campionato, oltre alla posta in palio messa in cassaforte c’è stata una prestazione positiva, entusiasmante di tutti i cestisti impiegati: 3 uomini in doppia cifra realizzativa con Claudio Astuto top scorer (21 punti). “Ha tirato con il 75% da 3 e bene anche da 2 – aggiunge il dirigente partenopeo – Un esordio stagionale notevole, splendido perché corredato anche da almeno 6 assist. E’ stata una spina nel fianco per Gaeta che non lo conosceva dato che nel precedente torneo di Fondi era indisponibile. Un’arma tattica che ha sparigliato le carte in tavola, ora ci auguriamo che possa ripetersi. Quest’anno ha responsabilità importanti giocando in un ruolo delicato, fondamentale, ma sappiamo che quando è in giornata può essere devastante”. Al PalaBarbuto lo è stato, ora ci si attende la replica da lui, ma da tutto il Pontano Basket Napoli che va a Roma con una netta vittoria alle spalle e davanti la tranquillità di non aver nulla da perdere.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.