Home > Attualità > Comunicati Stampa > Al Senato la XXX edizione del premio di meridionalistica

Al Senato la XXX edizione del premio di meridionalistica

mercoledì 7 ottobre 2009, di Comunicato Stampa


La sezione tesi di laurea del premio internazionale “Guido Dorso” promosso dall’associazione omonima presieduta da Nicola Squitieri, è stata quest’anno assegnata alla memoria di Giulia Carnevale, laureanda in ingegneria all’Università dell’Aquila.

La cerimonia di premiazione avrà luogo a Roma, giovedì 15 ottobre (alle ore 16) presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani. L’iniziativa - posta sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica e con il patrocinio del Senato e dell’Università di Napoli “Federico II” - è giunta alla sua 30.ma edizione. Destinatari quest’anno dei riconoscimenti per le varie sezioni sono: Antonio Catricalà, presidente dell’autorità garante della concorrenza e del mercato (istituzioni); Antonio Galdo, giornalista-scrittore (giornalismo); Carlo Martino, presidente Tecnomec Engineering (imprenditoria); Carmine Zoccali, direttore centro di fisiologia clinica - Azienda ospedaliera di Reggio Calabria (ricerca); Paolo Longobardi, presidente Unimpresa (associazionismo); Carlo Sbordone, presidente Accademia Pontaniana (cultura); Giovanni Persico, preside della facoltà di medicina e chirurgia dell’università “Federico II” di Napoli. La targa del presidente della Repubblica, Napolitano, destinata ad una istituzione scientifico-culturale del nostro Mezzogiorno è stata assegnata alla fondazione “Angelo Curella” di Palermo, presieduta dal prof. Piero Busetta.

I premi Dorso segnalano contestualmente giovani studiosi del Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, politico, economico e culturale che “hanno contribuito, con la loro attività a sostenere le esigenze di sviluppo e di progresso del Sud Italia”. La commissione giudicatrice è così composta: Andrea Amatucci, presidente comitato scientifico; Luciano Maiani, presidente C.N.R.; Nicola Squitieri, presidente associazione Dorso e Guido Trombetti, rettore dell’università di Napoli “Federico II”.

Nell’albo d’onore delle trenta edizioni del “Guido Dorso” figurano alcuni tra i più autorevoli esponenti del mondo delle istituzioni, della ricerca, dell’economia e della cultura: da Giovanni Leone a Giorgio Napolitano; da Renato Dulbecco a Franco Modigliani; da Nicola Cabibbo a Pasquale Saraceno; da Antonio D’Amato a Francesco Paolo Casavola.

Il premio Dorso consiste in un’artistica opera in bronzo creata, in esclusiva, dallo scultore napoletano Giuseppe Pirozzi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.