Home > Politica > Labocetta contro Ambrosio "Sciogliere il comune subito"

Labocetta contro Ambrosio "Sciogliere il comune subito"

martedì 20 ottobre 2009, di Serena Ruta


San Giuseppe Vesuviano: "Il Comune di San Giuseppe Vesuviano va sciolto per condizionamento della camorra, il ministro Maroni deve intervenire". E conq ueste parole che il componente del direttivo a Montecitorio e membro della Commissione Antimafia, Amedeo Labocetta ritorna contro il sindaco Antonio Agostino Ambrosio. Una commissione che ancora deve pronunciarsi sulle sue verifiche che da luglio sembrerebbero cessate dopo mesi di controllo e verifica su atti amministrativi, ma di cui non si ancora nulla."
"Tra l´altro, meraviglia non poco che la Prefettura di Napoli - continua Laboccetta - abbia inviato al ministero le conclusioni dell´attività ispettiva solo qualche giorno fa,nonostante detta attività si sia conclusa nel lontano mese di luglio. Conclusioni che, a quanto è dato sapere, pongono in pesantissima evidenza condizionamenti da parte della criminalità organizzata locale nei confronti dell´apparato politico del Comune di San Giuseppe Vesuviano"."Ho inviato un´interrogazione urgente al ministro Maroni. Ne ho parlato più volte con il prefetto di Napoli, ho sollevato la questione in Commissione Antimafia ma San Giuseppe Vesuviano, comune del napoletano pesantemente condizionato dalle attività delle organizzazioni criminali, non é stato ancora sciolto. La cosa è estremamente grave e sospetta". Conclude il deputato. Ma in meno di 24 ore ecco la risposta del primo cittadino che senza prdersi di animo ribatte "Prendo atto con somma meraviglia che Labocetta sia già a conoscenza di atti relativi alla relazione della Commissione Prefettizia che dovrebbero essere coperti da segreto d’ufficio. Le esternalizzazioni di Laboccetta gettano scenari inquietanti sull’intera vicenda dell’invio della Commissione di Accesso al Comune di San Giuseppe Vesuviano ed alimentano, ancor di più, i sospetti di una regia politica dietro l’intera vicenda. Siamo convinti che il Ministero dell’Interno, organo terzo, sappia valutare con serenità e serietà le carte che arriveranno dalla Prefettura di Napoli le cui risultanze, a nostro avviso, non potranno mai acclarare che siano emersi, a carico degli amministratori comunali di San Giuseppe Vesuviano, elementi di colleganza con la criminalità organizzata concreti univoci e rilevanti come la nuova normativa, entrata in vigore ad Agosto 2009, sancisce". Uno scontro che almeno per il momento non sembra palcarsi al contrario terremoto è previsto nei prossimi giorni per clamorosi colpi di scena.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.