Home > Attualità > Un forum per i giovani, iniziativa del Pd e l’unione studenti

Un forum per i giovani, iniziativa del Pd e l’unione studenti

sabato 24 ottobre 2009, di Isabella Esposito


Pomigliano d’Arco- Un coordinamento tutto nuovo quello a cui i giovani democratici e l’Unione degli studenti (uds) vogliono dare vita. Lo hanno deciso nella sede dell’associazione “Pettirosso” e il confronto sul mondo politico e quello studentesco subito si è aperto. “Un piano scolastico attraverso una politica giovanile, ma senza partitismo” ha affermato Cristina Mastrapasqua, già membro della Segreteria regionale dei Giovani Democratici e attualmente candidata all’Assemblea Nazionale del Partito Democratico. “Un associazionismo destinato nel progetto a continuare e ad allargarsi al fine di creare, in una città piena di giovani come la nostra, un tessuto che abbracci le diverse realtà scolastiche” ha affermato, “ e perché no anche universitarie con il tempo.” L’uds , rappresentato da Andrea Pelliccia, inizialmente ha presentato qualche diffidenza verso il progetto proposto, temendo che il sindacato studentesco potesse essere coinvolto in uno schema nel quale si sarebbe visto forzatamente. “Nel quale si sarebbe fatta politica del PD” così come ha affermato uno dei ragazzi, ma poi nella discussione si è riuscito a chiarire che non si sarebbe parlato più di GD (giovani Democratici) e uds, ma di un’unica entità, un grande coordinamento. Pelliccia ha risposto agli stessi ragazzi dell’unione: “ Accetto le loro perplessità, le mie stesse iniziali, ma li invito a guardare il progetto nato per i giovani del territorio a garanzia del quale c’è proprio la nascita di un coordinamento.” Presente all’incontro anche il consigliere comunale Giovanni Pacchiano che ha detto: “All’idea potremmo aggiungere un forum, per le politiche giovanili sul territorio, in cui potrebbero nascere iniziative sociali tali da includere tutte le realtà presenti”. I piani sono in grande si parla di un forum con una vera e propria campagna di iscrizioni, votazione di organismi interni e successivo programma e statuto. “I ragazzi dai 18 ai 30 anni iscritti, potranno confrontarsi su una serie di argomenti e non solo di carattere prettamente scolastico, per i quali c’è già l’uds a rispondere”, ha continuato il consigliere. Stabilite e ordinate le idee si parte alla realizzazione del progetto, ci si avvia all’iter burocratico soprattutto comunale in quanto Pacchiano propone: “Un finanziamento dell’Amministrazione che non sarebbe da escludere”. I ragazzi hanno già fissato il prossimo incontro presso la sede dell’uds per evitare possibili e superficiali considerazioni di partitismo in un’iniziativa che per il momento ha scopi più ampi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.