Home > Politica > L’impegno di Di Palma nello sport: strutture, sport e recupero (...)

L’impegno di Di Palma nello sport: strutture, sport e recupero giovanile

giovedì 29 ottobre 2009, di Giovanna Salvati


Ottaviano: Il nuovo piano di razionalizzazione della gestione delle strutture sportive voluto dall’Assessore allo Sport Nello Di Palma apre un nuovo capitolo sul territorio ottavianese, un capitolo che risveglia l’attenzione su un settore che per troppo tempo è rimasto nel dimenticatoio. Con lo sport nel cuore e la tenacia di un impegno che ha sin dall’inizio ha preso con forte carisma e grinta, il neo eletto assessore allo sport Nello Di Palma stila un bilancio per i primi mesi di lavoro. Una delega che sin dal principio ha inteso come strumento di inclusione sociale e di integrazione ed in questo contesto l’assessore si è detto intenzionato "a rafforzare in particolare la collaborazione con i giovani del territorio". “Un altro tema che sarà centrale – continua Di Palma - nei prossimi cinque anni è quello dell’impiantistica sportiva, già l’apertura con il recupero strutturale del palazzetto dello sport sono un dato evidente della volontà di rivalutare la sfera dello sport,il recupero del campetto comunale, delle palestre delle scuole, per non parlare delle iniziative sotto l’aspetto puramente dei giovani, con l’istituzione di squadre di basket e non solo”. Una finestra aperta sul recupero dei giovani, che in collaborazione con gli altri assessorati, di Palma cercherà di potenziare, per permettere al maggior numero possibile di giovani di avvicinarsi alle discipline sportive, anche a quelle considerate a torto minori. “Ma il tutto a affiancato dal lavoro che i tanti Enti sportivi presenti sul territorio ogni giorno portano avanti – conclude Di Palma - solo questa continua collaborazione può permettere di ampliare la già buona offerta del nostro paese che sto cercando di portare avanti al fine di rendere più dignitose le strutture sportive comunali contando sul piccolo ma sostanziale contributo di tutte le associazioni sportive che a vario titolo e livello utilizzano i locali comunali”. Una chiara inversione di tendenza che serve, ha evidenziato l’Assessore allo Sport anche a responsabilizzare i fruitori, vale a dire tutti gli sportivi, nel mantenere in ordine e in buono stato i luoghi utilizzati per gli allenamenti. Insomma tante iniziative tese a rafforzare l’impegno a sostegno delle pratiche sportive in città anche in termini di migliori servizi si gettano le basi per giungere ad ottimi risultati largamente condivisi e con effetti concreti largamente fruibili.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.