Home > Cronaca > Pompei: il 7 Novembre si discute di legge

Pompei: il 7 Novembre si discute di legge

sabato 31 ottobre 2009, di Giovanna Salvati


Napoli. Discutere sulle giurisdizioni e sul compito delle stesse , programmare un dialogo che concentri l’attenzione sulle problematiche degli organi competenti ma soprattutto infondere una cultura che guidi verso la trasparenze di un organo decisionale giuridico. Questo e molto altro ancora fra gli obiettivi primari del convegno giuridico che si terrà il 7 Novembre presso l’auditorium di Pompei, un incontro che è stato cosi presentato ieri mattina presso la sala del Gambrinus in piazza Plebiscito. Un incontro che ha visto la partecipazione primo fra tutti del Presidente Unione delle Province d’Italia il dott. Pietro Langella che ha commentato “è importante dare spazio a simili eventi che in sé racchiudono lo scopo importante di informare e chiarire quelle che sono le linee guida una sfera giuridica che spesso sembra lontana o di cosi difficile comprensione”. A sottolineare invece la novità dei contenuti è stato l’avvocato del Foro di Torre Annunziata e componente del comitato Associazione per il Progresso del Mezzogiorno, Raffaele Fattoruso (nella foto) “un convegno organizzato da parte di un associazione composta da alte personalità dello Stato che prenderanno parte nel convegno - spiega Fattoruso – un idea nata senza connotazioni politiche, in un territorio nazionale quale Pompei, patrimonio dell’umanità. Il convegno del 7 novembre ha la caratteristica di concentrare nelle conclusioni dei lavori, la problematica delicatissima dei contrasti tra le differenti giurisdizioni . L’importanza deriva peraltro dal fatto che con legge n.69/09, il governo è stato delegato per provvedere al riordino del processo amministrativo, affidandosi ad una commissione di esperti tra cui alti magistrati della Cassasione e Cds che tralaltro interverranno al convegno. Su tale prospettiva di esigenza di protezione, il diritto di proprietà considerato inviolabile dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, e sarà oggetto di approfondimenti.” Insomma un incontro dove l’importanza delle conoscenze giuridiche possa trovare una salda esposizione attraverso i vari temi che verranno affrontati il 7 novembre. Dall’imposizione del danno nei procedimenti ablatori alla giurisdizione amministrativa e pregiudizialità della stessa, questi alcuni dei temi, il tutto in un tavolo di lavoro dove prenderanno parte il sindaco della città di Pompei Claudio D’Alessio, il primo presidente della corte Suprema di Cassazione Vincenzo Carbone e molti altri ancora. “ Il mio ringraziamento – ha concluso Fattoruso - va a quanti parteciperanno ma in modo particolare al presidente dell’Upi Langella per il forte appoggio, insieme agli altri enti organizzativi che ha dato credendo ed investendo sull’idea fiducia e disponibilità”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.