Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano:arrivano i parcometri

San Giuseppe Vesuviano:arrivano i parcometri

mercoledì 4 novembre 2009, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. Arrivano le strisce blu nella cittadina: ventotto parcometri, tre vigilantes e aeree di sosta riservate per i disabili, il tutto per un nuovo piano di viabilità e accoglienza che porterà cosi non più autovetture parcheggiate in posti strategici spesso non autorizzati e in modo selvaggio tanto da mandare in tilt la viabilità. Ed è cosi che finalmente il nuovo provvedimento dell’esecutivo Ambrosio mette in campo un nuova proposta per mettere fine ai notevoli disagi in tema viabilità. E sembra essere questa la grande novità che vedrà nei prossimi giorno la realizzazione di un intero sistema di gestione delle strisce blu, un servizio nuovo e auspicalmente propositivo. Il 21 settembre scorso infatti è stato pubblicato il bando per l’assegnazione del servizio di gestione e vigilanza delle aree pubbliche per la sosta, una decisione quella del comune di gestire ai privati le strisce blu il tutto con una spesa complessiva pari a 719.240,00 euro per 36 mesi, contratto rinnovabile per altri tre anni. Il gestore, dovrebbe incassare mediamente 886.555,80 euro all’anno IVA compresa. Un costo notevole se si pensa che le strade interessate sarebbero molte il tutto con una già predisposta pianificazione dei posti auto. Le strade interessate sono: via XX Settembre con 80 posti , via Durelli con 40 posti, via G. Auricchio: posti 45; via G. Ammendola: posti 15; Piazza E. D’Aosta: posti 28; 60 posti per via Diaz, via Roma con 42 posti, per corso Vittorio Emanuele solo 21 posti, mentre per via Europa i posti predisposti sarebbero addirittura 72, in via Scudieri e via Passanti circa posti 25 posti ciascuna strada. Il nuovo servizio prevede che sulle strade interessate la sosta sarà a pagamento dalle ore 08,00 di mattina fino alle 21.oo nel periodo che va da gennaio 2010 fino a maggio e dalle ore 08,00 alle 22,00 nel periodo dal primo giugno fino al 30 settembre ma solo nei giorni feriali e al costo di 1euro la prima ora e 0.50centesimi di euro per le successive ore. Chiunque non disporrà del relativo contrassegno subirà una contravvenzione ai sensi degli art.7,157,158 del C.d.S. di 38euro di cui 12euro andranno al Gestore. Sull’intero tratto comunque verranno riservati dei posti, seppur in minima parte, con strisce bianche, ovvero sosta libera, come prevede talaltro la legge e strisce gialle per i diversamente abili. Sui marciapiedi adiacenti verranno istallati dei nuovi dispositivi quali parcometri dove ritirare gli appositi permessi di sosta e il tutto sotto lo stretto controllo di circa tre operatori che vigileranno sulle aeree affinchè non ci siano trasgressori o furbi. Ma nonostante la lodevole iniziativa non sono mancate le critiche da parte di alcuni residenti soprattutto di piazza Risorgimento che si chiedono “la nostra è una zona dove il traffico ormai è un abitudine consolidata,e non sappiamo in che modo ci dobbiamo regolare. C’è chi parlava di una zona pedonale perenne o che invece sarebbe stato imposto il divieto assoluto di parcheggiare. Inoltre perché anche noi residenti dobbiamo pagare magari per parcheggiare la macchina proprio sotto casa?”. Degli interrogativi che però almeno per il momento non trovano risposta, soprattutto perché il servizio prima dell’attuazione prevede ancora circa un mese, precisamente il 25 novembre giorno in cui si saprà l’esito della gara.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.