Home > Politica > Falso allarme elezioni a S.Anastasia, il Comune non è sciolto

Falso allarme elezioni a S.Anastasia, il Comune non è sciolto

giovedì 5 novembre 2009, di Gabriella Bellini


Sant’Anastasia. Quella che sembrava soltanto una telenovela infinita si è rivelata davvero una telenovela infinita. Giorni fa il consiglio comunale di Sant’Anastasia sembrava definitivamente sciolto, e già si stavano preparando le candidature per le elezioni del prossimo marzo. Non è così, il sindaco Carmine Pone ha ancora 7 giorni di tempo per ripensarci e ritirare nuovamente le dimissioni, come aveva già fatto a luglio.
Quando il 22 ottobre sono stati bocciati i riequilibri di Bilancio sembrava che la normativa prevedesse l’arrivo di un commissario prefettizio e quindi la fine anticipata dell’esecutivo di centrodestra. Sbagliato.
Dopo giorni di dubbi abbiamo contattato la Prefettura di Napoli. E dall’ufficio territoriale di governo ci hanno fatto sapere che, nello specifico per quanto riguarda il caso Sant’Anastasia, non è previsto l’arrivo a Palazzo Siano di un viceprefetto, ma di un commissario “ad acta” che arriverà a brevissimo e che dovrà effettuare le opportune verifiche riguardo il documento contabile. La normativa di riferimento è il Testo unico degli enti locali (articolo 193 comma 4). In particolare, la giurisprudenza in materia specifica che nel caso della mancata adozione degli equilibri di Bilancio il commissario “ad acta” provvede a verificare se questo è accaduto per un atto formale oppure se è riconducibile a “insussistenza” dell’equilibrio stesso. In base a quello poi si arriva allo scioglimento, Non è il caso di Sant’Anastasia dove la “bocciatura” dello strumento contabile è puramente politica. Tutto torna dunque in mano a Carmine Pone che, entro l’11 novembre, dovrà decidere se ritirare le sue dimissioni oppure no. Tutto è possibile, dunque, anche se gli scenari politici per il leader del centrodestra appaiono davvero ingarbugliati ed ostici. Nell’ultima seduta del consiglio comunale, infatti, il primo cittadino ha presentato una lettera in cui annunciava: “In questi ultimi mesi, tuttavia, per senso di responsabilità ho cercato di prendere in considerazione inviti e sollecitazioni provenienti dai gruppi consiliari. Ne sono derivati mesi di disordini e confusione durante i quali ho continuato a lavorare per portare a termine tante iniziative importanti. Appare chiaro che la mancanza di una condizione di responsabilità ha portato ad un progressivo degrado dell’azione amministrativa”.
E poi aggiungeva: “Concludo anticipatamente il mandato con la coscienza di aver riversato ogni energia per ottenere i migliori risultati in un momento politico ed economico di estrema difficoltà. Sono sereno perché ho la consapevolezza di non essermi discostato dal programma per il quale sono stato eletto, di aver perseguito criteri di gestione improntati all’efficienza amministrativa e soprattutto al rispetto delle regole. Ringrazio la giunta e tutti i consiglieri che si sono dimostrati fino all’ultimo coerenti, tenendo fede, con impegno e dedizione, al mandato datoci dagli anastasiani”. Ne seguirono violenti attacchi soprattutto dalla sua stessa parte politica, primi fra tutti il capogruppo del Pdl Salvatore Manfellotti e il collega Antonio Marciano. A questo punto in cui la trama
è ingarbugliata, i colpi di scena non sono mancati, come in ogni buona telenovela che si rispetti restiamo in attesa dell’inaspettato finale.

Messaggi

  • CHE SCENEGGIATA E’QUESTA, DALLA LETTERA CHE IL SINDACO FECE ARRIVARE NELL’ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE SI EVIDENZIAVA LA CHIUSURA ANTICIPATA DI QUESTA AMMINISTRAZIONE,PERCHE’PENSATE CHE IL SINDACO RITIRI LE DIMISSIONI?
    LO SAPETE BENE CHE L’AVV.PONE E’UOMO DI PAROLA,O NO?

  • penso che oramai siamo giunti al termine di questa Amministrazione, qualcuno dice finalmente,ad altri dispiace ma il problema vero è che questo paese è fermo da anni. gli ultimi due anni di iervolino unito ai due anni successivi di pone. questo è il dato vero. sant’anastasia in questi ultimi tempi è rimasta fuori da tutti i circuiti possibili sia regionali che statali. non si è programmato niente di serio, chi dice che almeno qualche strada è stata asfaltata....... ( in altri comuni questo è demandato agli uffici tecnici come normale manutenzione altra cosa è una strada nuova dove è programmazione) e poi?
    quindi è meglio che si torni alle urne sperando che questa volta gli anastasiani non si facciano abbagliare da sirene che cantano cose meravigliose e poi dopo un poco stonano in maniera assordante.

  • Egr Sindaco,
    nella precedente ,missiva La invitavo ha raccontarci la verità sulle sue dimmisioni continue,naturalmente a sipario chiuso,ma la risposta non e arrivata,ecco il perchè, io sono ansioso come la gran parte di cittadini elettori sapere il perchè,e come non cadere nella vecchia politica alle prossime elezioni,è sapere se c’è una classe dirigente in questo paese ha cui fidarsi,non vorrei che Eleggessimo sempre le stesse persone,ormai questi hanno governato per oltre ventanni risultati e sotto la vista di ogni cittadino, lo sapete tutti che abito in una periferia dimenticata dal centrodestra e dal centrosinistra (ponte di ferro starza),faccio appello che i cittadini di questa periferia ha lottare affinchè nel prosimo consiglio comunale ci siano consiglieri disposti alla causa di questa periferia, Saluti Sasso

    • di questa periferia avete avuto fino a cinque consiglieri e non avete saputo organizzarvi perche’ a IERVOLINO TUTTO ERA CONCESSO LA MELINA PIACEVA A TUTTI, ma da Pone che volete è l’unica persona che con tutte le difficolta’ incontrate ha continuato a lavorare chiedetelo ai funzionari e capirete gli sforzi che sono stati fatti
      saluti FRANCESCO (NEW ENTRY)

    • Se fossi il sindaco Pone ritirerei le dimissioni e farei schiattare di rabbia chi già si prepara per il nuovo turno. Ma le ritirerei solo per far schiattare e per nulla altro. Elefante

    • non c’è bisogno di cultura per esprimere un parere.
      molti sono laureati ma vuoti di idee
      sig.sasso dica sempre quello che pensa.

    • Veramente qui sta schiattando tutto il paese...............invece di trastullarsi in inutili filosofie, sarebbe il caso che qualcuno si preoccupi di far rialzare la testa a questo nostro paese, dov’è la programmazione del territorio, che fine ha fatto il PRG, ma lo sviluppo interessa ancora i nostri politici?
      evidentemente ci sono famiglie che esprimono consiglieri comunali solo per fregiarsi del titolo.....loro se lo possono permettere ...negli anni belli si sono sistemati e molti di essi hanno fatto tanti soldi, ci fa pure piacere sia ben chiaro....ma adesso basta o si mette mano allo sviluppo necessario e sostenibile, o altrimenti sarà secessione

      BOIA CHI MOLLA

    • Egr.Sig,
      Ringrazio naturalmente le persone che comprendono il ruolo di molto cittadini che esprimano pareri su giornali web, come diceva l’amico non serve la laurea, quella serve solo per esercitare la professione.....ma molti con scarsa capacità, scrivere sulla tastiera si può anchè sbagliare, ma capire il significato è una’altra cosa,vorrei rispondere a quello che dice che i consiglieri di ponte di ferro starza non portato niente nella loro periferia,si vedono che sono di parte è dicono bugie,non voglio difendere Jervolino poco ha fatto e mi riferisco alle fogne di via Starza apertura di un centro sociale,una farmacia,una strada invia Santa Chiara, una strada nuova in via Nuvolari, la scuola di nuova costruzione pur consideranto la capicità di non chiuderla con seicento milioni di allora, ma con la costrustione totale della scuola, vedete io ritengo che è poco per quello che si deve fare ancora,mi ripeto sempre le foglie di via Pomigliano, l’alveo santo spirito sempre puzzolente, via Eduardo de Filippo, fogne in via li dottori,in questo Consiglio Comunale siedono ancora consiglieri di questa periferia vedi i fratelli Esposito,Jeremia Gifuni, Mauro Beneduce, lo stesso Gifuni Alfonso, ditemi che cosa hanno realizzato in questi mesi è una vergogna,poi dite ai cittadini andate a scuola,penso che non avete argomenti da riferire il vostro e soltanto tifo da stadio.Vi saluto carbatamente, è con piacere tutti i Cittadini che la pensano come me Sasso

    • Bravo Sasso, hai centrato l’obiettivo. I Signori che elenchi, con altri di tua bandiera tra i quali “i fratelli Esposito,Jeremia Gifuni, Mauro Beneduce, lo stesso Gifuni Alfonso” e aggiungerei tutti gli altri, anche delle altre cordate che a vario titolo siedono in Comune,che volutamente o per appartenenza di partito sottaci,cosa hanno fatto in tutti gli anni da quanto siedono in Comune? Hai visto, i fratelli Esposito siedono da oltre 24 anni e che hanno fatto? Il Mauro Beneduce al quale profondete voti, voi della Starza, cosa ha fatto per la vostra contrada? Mi parlate della scuola. C’è tanto da dire e sopratutto la scuola viene realizzata non dal Comune ma da un patto di merenda con la TAV. Le fogne? Ma vivete in Africa? Non avete i marciapiedi e non vi lamentate. Questo dovete considerare quando vi recate a votare e mettere al bando tutti quelli amministratori, di tutte le correnti e partiti, che oggi sono riportati sui manifesti fatti affiggere sui muri di S.Anastasia.Il rivotarli è la vera vergogna che ci deve far meditare. Elefante

    • VOI NON ESPRIMETE PARERI MA SENTENZIATE
      SU TUTTO.

      LA FORMA MENTIS DI UNA PERSONA EDOTTA TI INDUCE AD UN’APPROCCIO SICURAMENTE PIU’ QUALIFICATO VERSO I PROBLEMI DELLA MACCHINA AMMINISTRATIVA, CON TUTTO IL RISPETTO VERSO CHI , DIVERSAMENTE, CON TANTO ENTUSIASMO E MENO CULTURA, PURTROPPO SI APPROCCIA.
      CI SI LAMENTA DI TUTTO, MA I CITTADINI IN PRIMIS FANNO IL LORO DOVERE RIGUARDO ALLA LEGALITA’, AL RISPETTO DELLE REGOLE E QUANT’ALTRO ?
      CI SIAMO LAMENTATI PER TANTO TEMPO DELL’EMERGENZA SPAZZATURA, DELLA MANCATA RACCOLTA DELLA SPAZZATURA..., MA VEDETE COME TUTTI ALLE DIECI DEL MATTINO SIAMO PRONTI A RIVERSARE PER LE STRADE CUMULI DI SPAZZATURA PER POI RIENTRARE IN CASA E LAMENTARCI DEI VARI ALVEI?
      INCOMINCIAMO AD ESSERE CORRETTI E TUTTO IL RESTO ANDRA’ A POSTO DA SOLO. NON POSSIAMO SOLO E SEMPRE CONDANNARE LE ISTITUZIONI SE NON RISPETTIAMO LE PIU’ ELEMENTARI REGOLE DEL VIVERE CIVILE.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.