Home > Politica > Marigliano, ecco l’accordo Comune-Gori

Marigliano, ecco l’accordo Comune-Gori

venerdì 6 novembre 2009, di La redazione


Marigliano. Il Comune parteciperà più direttamente alla gestione del servizio idrico. Questo in sostanza il risultato dell’accordo siglato al termine del consiglio comunale del 3 novembre. “Nelle more di un eventuale mutamento della normativa vigente”, si legge in una nota del municipio, “che consenta un ritorno diretto alla gestione pubblica dell’acqua, l’Amministrazione ha inteso avviare ogni utile iniziativa tesa ad ottenere la partecipazione diretta del Comune alla gestione del servizio e/o la creazione di un rapporto fra Comune, Ente gestore e cittadini. A tal fine è stato formalizzato un protocollo d’intesa tra il Comune di Marigliano e l’A.T.O. 3”. Nel documento si spiega che le parti in causa concordano nell’attuare alcune priorità. Tra queste quella di istituire una commissione di conciliazione che abbia la facoltà di conciliare e definire le singole fatturazioni riferite al periodo pregresso al giugno 2009; Relativamente ai pagamenti di richiedere alla Gori e per essa all’A.T.O. di una massima rateizzazione degli importi concordati a seguito di verifica conciliativa; Di invitare la Gori a completare l’istallazione dei contatori sull’intero territorio comunale nel piu’ breve tempo possibile. I contatori installati dovranno essere di classe “A” e con l’incisione sull’apparecchio dei dati di targa.
Alla sottoscrizione del contratto la società e’ obbligata a consegnare all’utente la scheda tecnica del contatore; la carta del Servizio idrico Integrato; il regolamento del Servizio Idrico Integrato; il tariffario; il regolamento di attuazione delle agevolazioni tariffarie per i meno abbienti. La Gori aprirà in città uno sportello per il pubblico per le pratiche amministrative e tecniche. Questi i particolari più rilevanti, ma nel protocollo di intesa sono anche specificati i tempi tecnici in cui la società deve effettuare gli interventi di manutenzione. Riguardo le fogne, poi, l’A.T.O dovrà procedere alla realizzazione di tratti di fogna in località Miuli, dovrà “sistemare e mettere in esercizio il collettore, dovrà realizzare il collegamento del tratto fognario da via Giannone a via Nuova del Bosco e dovrà garantire la manutenzione ordinaria delle fogne con l’espurgo periodico delle stesse”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.