Home > Cronaca > Striano: "Osteoporosi, la cultura della prevenzione"

Striano: "Osteoporosi, la cultura della prevenzione"

Il convegno ora in diretta livestream tra il comune di striano e il nostro portale

sabato 14 novembre 2009, di Giovanna Salvati


Nei rispettivi ambulatori i due medici, che come si sa fanno parte dell’amministrazione comunale, ricoprendo il ruolo di assessori,hanno accolto tutte le pazienti di Striano che informate dell’iniziativa hanno effettuato l’esame MOC. Fin dalle prime ore del mattino lunga era la fila delle pazienti che hanno chiesto di sottoporsi all’esame per verificare la presenza di osteoporosi, patologia tanto silenziosa quanto pericolosa per la salute delle donne. L’esame MOC è stato eseguito con una apparecchiatura che sfrutta gli ultrasuoni per la determinazione della resistenza dell’osso e quindi della presenza o meno di osteoporosi e dei rischi connessi alla stessa. La metodica oltre che ad essere efficiente ed efficace nel determinare la patologia è anche indolore per la paziente e non la sottopone all’esposizione di raggi come per la MOC fatta con le radiografie, per intenderci. “ Tale iniziativa-ha dichiarato il Dr. Trippa- rientra in un programma più articolato, voluto dall’amministrazione Del Giudice, per migliorare e potenziare la cultura della prevenzione sanitaria. Successivamente a questa giornata ci saranno altre iniziative tese a migliorare la prevenzione, ciò al fine di tutelare la salute dei cittadini di Striano e visto il successo che la manifestazione di oggi ha avuto, sono sicuro che il messaggio legato alla cultura della prevenzione ha raggiunto l’obiettivo che ci eravamo preposti.” L’Amministrazione Del Giudice, avendo ben due medici al suo interno, certamente non può essere sorda alle necessità di salute della cittadinanza, ricordiamo l’incontro svolto recentemente presso la scuola alberghiera sul tema virus A/H1N1 che tanto interesse ha riscontrato nella cittadinanza. “Alla giornata sull’osteoporosi hanno partecipato alcune centinaia di pazienti e il dato più interessante che abbiamo potuto rilevare- ha dichiarato il Dr. Trippa- è che donne anche se di relativa giovane età( dal punto di vista clinico) hanno valori di t-score molto vicini ad un rischio alto di frattura. Questo risultato ci spinge ancora di più a dire che la migliore cura è la prevenzione.”

http://www.strianostra.com/index.php?subaction=showfull&id=1258149663&archive=&start_from=&ucat=2&

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.