Home > Cronaca > Sfruttava extracomunitari:33enne finisce in manette

Sfruttava extracomunitari:33enne finisce in manette

lunedì 1 ottobre 2007, di Giovanna Salvati


SAN GENNARO VESUVIANO – E’ stato tratto in arresto nel tardo pomeriggio di ieri P.T. per sfruttamento dell’immigrazione clandestina.

Finisce in manette un commerciante 33enne denunciato in stato di libertà per sfruttamento dell`immigrazione clandestina. L’uomo, rinomato commerciante della zona gestiva una fabbrica di confezioni di abbigliamento, situata in Via Napoli, impiegando operai clandestini: 14 giovani del Blangadesh, che lavorano ininterrottamente con un compenso economico inferiore alla manodopera prestata. Ennesimo caso di sfruttamento nel vesuviano, dove ormai gli immigrati vengono sottopagati e sfruttati, ma ancor di più dove la legge del mercato li umilia obbligandoli al silenzio e al ricatto.Nel corso dei controlli i carabinieri dellla locale stazionel, hanno tratto in arresto per violazione della legge Bossi-Fini un giovane del Bangladesh di 26 anni che non aveva rispettato un ordine di espulsione emesso dal questore di Napoli lo scorso 21 settembre e un connazionale di 25 accusato anch’egli di non aver rispettato un ordine di espulsione. I due extracomunitari rimangono in stato di fermo nella casa circondariale di Poggioreale in attesa di rito direttissimo.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.