Home > Cronaca > Somma Vesuviana, Vincenzo Di Palma responsabile dei vigili urbani fino alla (...)

Somma Vesuviana, Vincenzo Di Palma responsabile dei vigili urbani fino alla fine del mandato Allocca

domenica 22 novembre 2009


Somma Vesuviana. Vincenzo Di Palma sarà il responsabile del comando Vigili Urbani di Somma Vesuviana fino alla scadenza del mandato elettorale dell’attuale amministrazione guidata sindaco Raffaele Allocca. Ad investirlo dell’incarico, con relativo grado di “Maggiore” di polizia municipale, un decreto (il n.95 del 6 novembre scorso) firmato proprio dal primo cittadino sommese. In realtà il nuovo responsabile, già gestisce, dopo la nomina ricevuta dallo stesso Allocca nel novembre dello scorso anno, il comando di via S.Giovanni De Matha. La designazione ad interim ha però suscitato un bel po’ di mugugni nella cittadina sommese. Questo dipenderebbe dal fatto che, stando a quanto riportato dalle cronache dei giorni scorsi, lo stesso Di Palma risulterebbe indagato per un abusivismo commesso. Tanto che, alla fine dello scorso mese i carabinieri della locale stazione, dopo un decreto di sequestro emesso dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno posto i sigilli ad un immobile di proprietà proprio del neo comandante.” Non mi risultano polemiche in corso” ha dichiarato il sindaco Raffaele Allocca fautore del provvedimento. “E non ne vedrei neanche il motivo visto che la posizione dell’attuale comandante è stata totalmente archiviata dalla prefettura in quanto l’abuso è stato commesso dall’affittuario e non dal proprietario. Noi” ha proseguito il primo cittadino “abbiamo eseguito questa nomina per due ragioni. Una per l’economicità derivante dalla nomina interna allo stesso organigramma e due” ha concluso il sindaco “perché il comandante Di Palma ha i titoli (è tra i vincitori del concorso interno per la nomina di tre marescialli n.d.r.) per poter svolgere questo gravoso compito”. Di tutt’altro avviso invece Alfonso Auriemma, consigliere comunale del Pd. “Non so se Di Palma rientri o meno nel registro degli indagati. Anche se lo fosse, sono fermamente convinto che la presunzione di innocenza sia un istituto civile ed indispensabile. Chiarito ciò” ha affermato il consigliere "da quello che so il Di Palma è stato verbalizzato due volte dai Carabinieri per abusivismo edilizio e tuttora ha un immobile sotto sequestro giudiziario. Mi sembra un pò troppo per un Comandante dei Vigili il quale ha tra i suoi compiti principali la repressione dell’abusivismo. La giustizia ha le sue procedure ed i suoi tempi. Ma vi sono motivi di opportunità, di trasparenza, di corretta amministrazione che sono indipendenti dalle procedure dei tribunali. Per questi motivi” ha concluso Auriemma “ritengo, come ho detto anche in Consiglio Comunale, che la nomina di Di Palma a comandante dei vigili sia inopportuna, non trasparente, scorretta”.

Messaggi

  • Di tutt’altro avviso invece Alfonso Auriemma, consigliere comunale del Pd. “Non so se Di Palma rientri o meno nel registro degli indagati. Anche se lo fosse, sono fermamente convinto che la presunzione di innocenza sia un istituto civile ed indispensabile. Chiarito ciò” ha affermato il consigliere "da quello che so il Di Palma è stato verbalizzato due volte dai Carabinieri per abusivismo edilizio e tuttora ha un immobile sotto sequestro giudiziario. Mi sembra un pò troppo per un Comandante dei Vigili il quale ha tra i suoi compiti principali la repressione dell’abusivismo. La giustizia ha le sue procedure ed i suoi tempi. Ma vi sono motivi di opportunità, di trasparenza, di corretta amministrazione che sono indipendenti dalle procedure dei tribunali. Per questi motivi” ha concluso Auriemma “ritengo, come ho detto anche in Consiglio Comunale, che la nomina di Di Palma a comandante dei vigili sia inopportuna, non trasparente, scorretta”.

    A corleoncity dicono che l’opposizione non esiste. E come al solito l’unico ad aver coraggio, nel poter esprimere la vera OPINIONE SU Il "DI PALMA GATE".
    Nel PARTITO dei DEFUNTI è stato lo STESSO EX SINDACO di questo paese che anni a dietro ebbe il coraggio di combattere e di FAR CHIUDERE UNA DISCARICA LOCALE CHE RISIEDE NEL PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO. La quale continua ancora a fare danni ecologici.
    Il PREMIO CORAGGIO 2009 va ad un INVIATO del quotidiano IL ROMA.
    Che già da tempo ha tirato fuori questa posizione poco DEMOCRATICA del "DI PALMA GATE".
    E’ lo stesso autore di questo pezzo.

    Però CARO DI MATTEO devo esprimere il mio rammarico verso di LEI nel aver chiesto solo al CORAGGIOSO AURIEMMA.

    Gli altri COMPONENTI dell’ OPPOSIZIONE come IL RIANNA & COMPANY cosa hanno detto e cosa ne pensano?

    Vorrei tanto che LEI facesse un intervista per sapere l’opinione degli altri componenti dell’opposizione.
    E non si dimentichi del MAIONE o del TUORTO uomo di chiesa e del VATICANO S.p.A. .
    Per finire vorrei ricordare che L’ETICA e L’ONESTA fa parte di pochi UOMINI in questa NAZIONE (come lo affermava già il PREZZOLINI nel 1920 dal suo quotidiano LA VOCE) chieda anche agli SCOLARETTI della MAGGIORANZA quelli che si definiscono CONSIGLIERI cosa ne pensano di questa scelta.
    Consiglieri già consigliati dal LOCALPAPI prima di poter esprimere un opinione.
    Dopo di che per la PARCONDICIO in un SISTEMA SERIAMENTE DEMOCRATICO dia la possibilità anche al COMANDO VV UU di poter esprimere L’OPINIONE di QUESTA SCELTA.
    Sa si dice in GIRO che anche il CONCORSO INTERNO sia stato UNA PAGLIACCIATA ALLA CORLEONCITY.
    Anzi ci sono state DOMANDE da PARACULISMO assoluto per CERTI VVUU e altre di un certo LIVELLO per chi SERIAMENTE DA ANNI FA QUESTA PROFESSIONE CON IL CUORE.
    Qualcuno si è chiesto:
    Perchè a me domande sul CODICE PENALE con annesso il significato, e ad altri
    DOMANDE D’INFORMATICA DEMENZIALE?
    Perchè alle PROVE SCRITTE una RISULTA VINCITORE e poi AGLI ORALI CAMBIA LA SCENA?

    Anche questo si potrebbe scrivere sulla CARTA e l’altro lo rimaniamo in rete, signor DI MATTEO.
    Purtroppo la MERITOCRAZIA LOCALE o il NEPOTISMO colpisce ancora alla faccia del POPOLO.
    E poi quando MILITAVO a DESTRA, GIANFRANCO FINI mi parlava di TRASPARENZA e DI LEGALITA’.
    A povero GIANFRANCO ti rimane solo IL LIBRO sulla LIBERTA’ il resto è noia.

    IL FUTURO SENZA LIBERTA’

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.